BMW Serie 5 ibrida e M5, nuove concept car in mostra a Shanghai 2011

Nuove notizie per smentire chi pensava che al Salone di Shanghai fossero presenti solamente le case asiatiche. Certamente sono loro le più interessate all’evento, ma anche una gloria europea come BMW ha qualcosa da far vedere. Per essere precisi sono due nuove varianti inserite nella gamma Serie 5, entrambe piuttosto interessanti e destinate alla produzione in serie, anche se al momento una di queste verrà riservata al mercato cinese.

Cominciamo proprio da quella che, per il momento, non vedremo in Europa: la nuova BMW Serie 5 ibrida. Si tratta di una vettura a basse emissioni sviluppata sulla versione cinese della classica Serie 5 berlina, che comporta un passo sensibilmente più lungo e una collaborazione tra il marchio bavarese e l’associata locale Brilliance China Automotive Holdings Ltd. Come detto, si tratta di una vettura che unisce una dose notevole di eleganza con gli ultimi ritrovati della tecnica per quanto riguarda le motorizzazioni ibride. La coppia di motori dovrebbe unire 215 Cv di potenza prodotti dal propulsore turbo ai 94 Cv sviluppati da quello elettrico, arrivando così a ben 309 Cv di potenza pura finale. La produzione di questo gioiellino avverrà direttamente in Cina a partire dal 2013 e noi siamo fiduciosi che per allora BMW abbia pensato anche ad importarla nel nostro continente.

Passiamo alla seconda concept car, questa invece destinata anche alle nostre strade. Sempre di Serie 5 si tratta, ma stavolta parliamo della versione super performante M5. È una succosa anteprima del modello finale che vedremo solamente al prossimo Salone di Francoforte in autunno, ma ha delle dotazioni che fanno già venire l’acquolina in bocca. Andiamo subito al motore: abbiamo a che fare con un V8 biturbo ispirato direttamente dai motori montati sui modelli X5 M e X6 M, in grado di arrivare fino a 555 Cv di potenza massima e a 680 Nm di coppia, giusto per non farsi mancare nulla. BMW ha promesso che nella versione definitiva della M5 la potenza è persino destinata ad aumentare.

Niente male come antipasto, no?

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati