BMW 328, compie 75 anni uno dei modelli simbolo della casa bavarese

In questi giorni si sta correndo una nuova edizione della Mille Miglia, la storica corsa per auto d’epoca che per anni e anni ha fatto sognare ed emozionare intere generazioni di appassionati. È l’occasione per rivedere numerosi veicoli che hanno segnato la storia dei marchi che ancora oggi abbiamo l’occasione di guidare e anche la BMW può vantare diversi modelli che sono entrati di diritto nella storia dell’automobile. Uno di questi è la BMW 328, storica vincitrice dell’edizione del 1940 della gara.

Costruita tra il 1936 e 1940, la BMW 328 è una pietra miliare nella storia dell’automobile ed è considerata la vettura sportiva di maggior successo degli anni Trenta. Agilità, accelerazione, affidabilità e leggerezza: per il suo sviluppo i progettisti si concentrarono sull’essenziale, inaugurando così una nuova era, poiché in un momento in cui potenti bolidi a compressore dominavano le competizioni, la BMW 328 Roadster con un peso totale di appena 780 chilogrammi e, nella versione di serie, una potenza di soli 80 CV era un’auto sensazionale. Già al suo debutto al Nürburgring il 14 giugno 1936, la nuova roadster surclassò le vigorose concorrenti dotate di compressore.

Il successo della BMW 328 risultava dalla combinazione dei suoi parametri strutturali: una costruzione coerentemente leggera, un’ideale distribuzione del peso, linea aerodinamica, motorizzazione ottimale e una perfetta tenuta di strada grazie al telaio scrupolosamente equilibrato. In tal modo, il roadster gettò le basi per una nuova concezione di veicolo, in cui la potenza garantiva il successo solo attraverso un’ottimale armonizzazione di tutti i parametri e la massima efficienza. Grazie a queste qualità, già a quell’epoca la BMW 328 incarnava ciò che il marchio BMW rappresenta tutt’oggi: dinamicità, estetica e un alto grado di innovazione.

Dopo essere scesa in pista per la prima volta a metà del 1936, la produzione in serie della BMW 328 iniziò nella primavera del 1937. Tuttavia, questa vettura sportiva ad alte prestazioni non era riservata solo ai piloti ufficiali poiché, oltre alle corse, ben si adattava anche all’uso quotidiano. Pertanto, anche clienti privati potevano godersi l’autentica esperienza di guida del roadster con motore ad alte prestazioni e perfetta tenuta di strada. Con la sua velocità massima di 155 km/h era annoverata tra le auto più veloci. Oggi, con solo 464 esemplari prodotti, la BMW 328 è una delle auto da collezione più ricercate dagli appassionati sul mercato dei collezionisti. Il suo fascino? L’intramontabile affascinante design di una due posti aperta, una tecnologia tuttora convincente e l’aura di innumerevoli vittorie sportive che la circonda. Infine, la BMW 328 non è solo una delle più belle auto sportive del periodo anteguerra, ma negli anni 30 fu l’auto sportiva di maggior successo sui circuiti europei.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy

    Foto: BMW 328

    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati