BMW pronta ad introdurre Serie 2 e Serie 4 nel listino

BMW pronta ad introdurre Serie 2 e Serie 4 nel listino

BMW pronta ad introdurre Serie 2 e Serie 4 nel listino

Dopo avervi raccontato come probabilmente la casa automobilistica di Monaco declinerà la nuova BMW Serie 1, vogliamo ora tentare di spiegarvi come cambierà il sistema di denominazioni della gamma BMW negli anni venturi.

Pare, infatti, che la casa automobilistica tedesca abbia intenzione di introdurre nella gamma i nomi BMW Serie 2 e BMW Serie 4 e di utilizzarli, rispettivamente, per le nuove BMW Serie 1 Coupé e Serie 1 Cabrio e per le nuove BMW Serie 3 Coupé e Serie 3 Cabrio. Una simile decisione serve a dare maggiore importanza a questi modelli, a metterli meglio in mostra, a renderli più visibili, ad evidenziarli come veicoli indipendenti e particolari, meno comuni di Serie 1 tout court e Serie 3 tout court, meno dozzinali, meno commerciali.

Per l’esattezza, con la denominazione BMW Serie 2 saranno indicate le versioni coupé, cabriolet e GT (una declinazione molto particolare della vettura, che unirà le suggestioni di una berlina con quelle di una coupé, mescolandole con caratteristiche di una station wagon: ne vedremo delle belle) di BMW Serie 1, mentre con la denominazione Serie 4 saranno indicate le coniugazioni coupé, cabriolet e GT (idem come sopra) della nuova generazione di BMW Serie 3.

Non è la prima volta che la casa automobilistica di Monaco di Baviera tenta di modificare, con alcune cifre pari, il proprio listino: già all’inizio dell’attuale millennio, il brand era arrivato molto vicino a mettere in pratica l’idea di chiamare Serie 4 le varianti coupé e cabriolet di BMW Serie 3. D’altronde, anche la casa automobilistica dei Quattro Anelli, Audi, ha battezzato indipendentemente Audi A5 ed Audi A7 Sportback, che pure derivano – rispettivamente – da Audi A4 e da Audi A6. Come spiegare, allora, il fatto che un altro costruttore concorrente, cioè Mercedes, ha scelto di semplificare il listino, denominando Mercedes Classe E Coupé e Classe E Cabrio una vettura che un tempo ha avuto vita propria (con la sigla CLK)?

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Gianni

    15 Giugno 2011 at 19:35

    preferisco l’approccio di mercedes. In generale fate meno varianti, ma fatte meglio, se possibile diminuendo il costo per l’acquirente….(lo so è un sogno inutile)

Articoli correlati