Saab 9-5 berlina vince il premio Top Safety Pick 2011 negli USA

Saab 9-5 berlina vince il premio Top Safety Pick 2011 negli USA

Saab 9-5 berlina vince il premio Top Safety Pick 2011 negli USA

Non fatevi impressionare dalla fotografia che vi riportiamo in questa pagina. Le due Saab 9-5 che si sono schiantate in questo crash test sono semplicemente dei veicoli di prova per dimostrare al mondo la bontà dei sistemi di sicurezza della berlina svedese, vincitrice negli USA del premio Top Safety Pick 2011 per la sicurezza.

Questo premio è assegnato dall’IIHS, l’Istituto di Assicurazione per la Sicurezza Stradale americano, che effettua delle prove di incidenti per decidere che grado di sicurezza offre una macchina nei confronti dei passeggeri che vi sono sopra. Dai sedili ai poggia testa, ogni singolo componente viene valutato, non solo per osservare come viene preservata la vita di coloro che sono a bordo, ma anche per verificare l’impatto e i danni collaterali. Come dire, va bene che ci salviamo, ma se evitiamo anche di romperci le ossa non sarebbe male. Le vetture vengono valutate in quattro categorie: urti frontali, laterali, posteriori e ribaltamente. Per ricevere il premio occorre ottenere la valutazione massima “Good” (buono) in tutte e quattro le categorie e occorre avere in dotazione il sistema EPS. La Saab 9-5 berlina ha ottenuto questo risultato.

«La filosofia di Sicurezza Reale Saab si basa sul fatto che nessuna collisione è uguale all’altra – ha dichiarato Per Lenhoff, Responsabile dello Sviluppo Sicurezza di Saab – I nostri ingegneri impegnati nel campo della sicurezza studiano continuamente come le automobili Saab si comportano quando risultano coinvolte in incidenti reali, sulle strade pubbliche. Il risultato di questi studi alimenta la continua evoluzione del design e delle soluzioni atte a garantire maggiore sicurezza nelle nostre auto, così come la messa a punto dei crash test ulteriori che da sempre vengono condotti internamente da Saab.»

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati