WP_Post Object ( [ID] => 22459 [post_author] => 13 [post_date] => 2011-06-21 23:52:54 [post_date_gmt] => 2011-06-21 21:52:54 [post_content] => Nel futuro di Maybach, la casa automobilistica nobile della società tedesca Daimler, è possibile una terza strada, cioè una nuova soluzione, diversa dalle due che in precedenza le indiscrezioni avevano detto percorribili: l'azienda teutonica potrebbe diventare – con un ridimensionamento d'immagine molto ingente – un sub-brand di Mercedes, cioè un marchio non più indipendente, ma connesso alla Stella a Tre Punte ed esistente solo e soltanto all'interno del listino del costruttore di Stoccarda. Cioè? Maybach potrebbe diventare – stando a quanto hanno detto alcune chiacchiere, durante le scorse ore – una divisione di lusso della casa automobilistica Mercedes, deputata del compito di elaborare in maniera elegante, raffinata, opulenta alcune vetture della Stella a Tre Punte (le più indicate per questo genere di operazioni: la berlina di segmento F, Mercedes Classe S, la coupé di segmento F, Mercedes CL, il fuoristrada Mercedes Classe G). Umiliante, forse: è una delle poche soluzioni, per portare al profitto un'azienda che non ha ancora garantito successo alla società (Daimler) che l'ha voluta riesumare, con un ingente investimento. E le altre possibilità, nel domani di Maybach? La casa automobilistica potrebbe collaborare con Aston Martin (che si dice sia già pronta, con una concept car, a mostrare il primo passo di questa joint-venture tra brand di lusso, da svelare al Salone di Francoforte 2011) e potrebbe così creare una nuova gamma grazie all'aiuto dell'azienda di Gaydon o potrebbe addirittura essere definitivamente chiusa. Voi quale preferite? Nel frattempo, i manager decideranno verso quale direzione propendere durante le prossime settimane: avremo notizie della risoluzione soltanto al termine del mese di luglio. [post_title] => Maybach potrebbe essere trasformata in un sub-brand di Mercedes [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => maybach-potrebbe-essere-trasformata-in-un-sub-brand-di-mercedes [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2011-06-21 23:52:54 [post_modified_gmt] => 2011-06-21 21:52:54 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=22459 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Maybach potrebbe essere trasformata in un sub-brand di Mercedes

Maybach potrebbe essere trasformata in un sub-brand di Mercedes

Nel futuro di Maybach, la casa automobilistica nobile della società tedesca Daimler, è possibile una terza strada, cioè una nuova soluzione, diversa dalle due che in precedenza le indiscrezioni avevano detto percorribili: l’azienda teutonica potrebbe diventare – con un ridimensionamento d’immagine molto ingente – un sub-brand di Mercedes, cioè un marchio non più indipendente, ma connesso alla Stella a Tre Punte ed esistente solo e soltanto all’interno del listino del costruttore di Stoccarda. Cioè? Maybach potrebbe diventare – stando a quanto hanno detto alcune chiacchiere, durante le scorse ore – una divisione di lusso della casa automobilistica Mercedes, deputata del compito di elaborare in maniera elegante, raffinata, opulenta alcune vetture della Stella a Tre Punte (le più indicate per questo genere di operazioni: la berlina di segmento F, Mercedes Classe S, la coupé di segmento F, Mercedes CL, il fuoristrada Mercedes Classe G). Umiliante, forse: è una delle poche soluzioni, per portare al profitto un’azienda che non ha ancora garantito successo alla società (Daimler) che l’ha voluta riesumare, con un ingente investimento. E le altre possibilità, nel domani di Maybach? La casa automobilistica potrebbe collaborare con Aston Martin (che si dice sia già pronta, con una concept car, a mostrare il primo passo di questa joint-venture tra brand di lusso, da svelare al Salone di Francoforte 2011) e potrebbe così creare una nuova gamma grazie all’aiuto dell’azienda di Gaydon o potrebbe addirittura essere definitivamente chiusa. Voi quale preferite? Nel frattempo, i manager decideranno verso quale direzione propendere durante le prossime settimane: avremo notizie della risoluzione soltanto al termine del mese di luglio.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati