Auto con pilota automatico, in Nevada ora sono legali

Auto con pilota automatico, in Nevada ora sono legali

Auto con pilota automatico, in Nevada ora sono legali

Un piccolo passo a livello legislativo, forse non decisivo, ma sicuramente simbolico.Il Dipartimento della Motorizzazione dello stato del Nevada ha infatti approvato una norma che, di fatto, autorizza la circolazione delle automobili con pilota automatico, o comunque senza pilota, sulle autostrade locali. Certo, questo non vuol dire che un giorno saremo tutti semplici passeggeri di veicoli che si guidano da soli, ma si tratta sicuramente di un’apertura promettente ad una tecnologia che potrebbe riservare delle sorprese nel prossimo futuro, come ad esempio dei sistemi di frenata d’emergenza più intelligenti ed efficaci di quelli attualmente in uso.

La norma riguarda le così dette “auto autonome”, quindi sotto questo nome possono ricadere anche i veicoli telecomandati a distanza. Diventerà effettiva il prossimo marzo e, comunque, chi avrà il controllo del veicolo a distanza sarà ugualmente obbligato ad avere con sé una patente del Nevada. Viene considerata auto autonoma anche un veicolo che, utilizzando il segnale GPS e un sistema di intelligenza artificiale, sia in grado letteralmente di guidarsi da sola. La nuova legge autorizza concretamente il responsabile del veicolo a “distrarsi” durante il viaggio e il “finto” guidatore potrà anche digitare SMS nel frattempo, cosa che negli USA è vietata per legge sulle auto normali.

Le prime compagnie al lavoro sulle auto autonome non sono certo nomi di aziende mai sentite: Google e Volkswagen, infatti, sono già da tempo al lavoro nello sviluppo di questa tecnologia, che secondo le fantasie più estreme potrebbe portare ad un traffico senza code, incidenti e consumo inutile di carburante. La città di Las Vegas, in particolare, si è detta particolarmente interessata in un servizio di taxi e consegne autoguidanti.

Fantascienza? Forse. Ma chissà cosa ci riserverà il futuro.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati