Fiat Freemont, dettagli di stile e classe con Roberto Giolito

Fiat Freemont, dettagli di stile e classe con Roberto Giolito

Dalla Dodge Journey alla Fiat Freemont di strada se n’è fatta. Modifiche e adattamenti, anche se alla fine ci troviamo davanti una delle prime auto in stile americano ufficialmente commercializzate dal Lingotto. L’unione Fiat-Chrysler comincia a dare i suoi frutti, ma il nuovo Freemont è ben lontano dall’essere una semplice auto rimarchiata. Si tratta di qualcosa di nuovo, soprattutto nello stile e nella struttura, arricchita dal gusto che solo noi italiani riusciamo a dare alle auto, qualità che ci viene riconosciuta in tutto il mondo. Questo è quello che ci spiega Roberto Giolito, Fiat Style Director, in questa intervista che vi riportiamo in calce all’articolo.

Il nuovo modello di Fiat sta ottenendo un ottimo successo di pubblico. Questo grazie anche alla sua versatilità, che nonostante le dimensioni pronunciate riesce ad essere guidabile perfettamente anche in città. Certo, non bisogna aspettarsi le caratteristiche di una city car, ma il Fiat Freemont può essere tranquillamente eletto come prima auto di famiglia. Il motore comunque riesce ad essere estremamente soddisfacente in ogni occasione: un diesel Multijet con una cilindrata da 2.0 litri, disponibile in due varianti di potenza da 140 e 170 Cv e in grado di raggiungere una coppia di 350 Nm nella sua versione più potente.

Se avete intenzione di acquistare un nuovo Freemont, vi consigliamo di sbrigarvi. Se prenotate entro oggi, potrete aprofittare dell’offerta speciale per l’allestimento Urban a 24.900 €. L’offerta, però, è valida solo fino ad oggi, quindi conviene muoversi.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    3 commenti

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • bmwnews ha detto:

      “Abbiamo lavorato a lungo con grande enfasi sulla riconoscibilità del marchio”….peccato che se la mettono di fianco ad una Bravo od a una Punto Evo si nota chiaramente che la Freemont ha un design che non è Fiat

    • david ha detto:

      Non capisco il perchè si pensi che le auto made in USA sia peggiori di quelle prodotte con la maggior parte dei componenti in est europa e marchiate con brand famosi. Non esistono più auto interamente italiane.

    • Alain ha detto:

      Ho comprato una Fiat freemont a giugno, ed ci sto girando ormai da un mese…. Per ora niente da dire la macchina e’ perfetta e gustosa da guidare. Sono proprio contento e vorrei che la gente prima di criticare la macchina la provasse ma non per un giro di 10 minuti ma per una giornata almeno.per gli interni devo proprio dire che l’ eleganza non manca anche per la qualità della pelle.

    Articoli correlati