Tassa SUV, ecco tutte le auto che pagheranno il Superbollo 2011

Tassa SUV, ecco tutte le auto che pagheranno il Superbollo 2011

Tassa SUV, ecco tutte le auto che pagheranno il Superbollo 2011

La marcia indietro del Governo sulla famigerata tassa sui SUV ha probabilmente evitato che la polemica montasse oltre i livelli di guardia. Fortunatamente chi di dovere ha avuto il buon senso di capire che il limite di 170 Cv era troppo basso per usarlo come punto di riferimento di quella che, ora più che mai, è da considerarsi una tassa sui beni di lusso. Grazie al mercato dell’usato, infatti, molti modelli di auto con potenze maggiori ai 170 Cv finiscono per essere più convenienti delle nuove compatte con potenze minori, favorendo così la loro diffusione. Inutile dire che considerarle un bene di lusso sarebbe stato ingiusto. Alla fine, però, quali sono le auto soggette al Superbollo 2011?

Noi di Motorionline abbiamo fatto una ricerca sul nostro listino e abbiamo trovato un elenco di ben 467 modelli di auto dotate di allestimenti che superano i 301 Cv imposti dalla tassa SUV. Molto ironicamente questo tipo di auto non è il più rappresentato nell’elenco, anzi. Si posiziona al quarto posto con soli 68 modelli, battuto dalle berline tre volumi (148) dalle coupé (108) e persino dalle cabrio (83). Del resto il nome “tassa SUV” è stato assegnato quasi per comodità e comprensione, dato che il decreto non riguarda semplicemente la categoria di auto in sé, ma la potenza del suo motore.

Tenendo conto solamente delle auto, per modo di dire, alla portata del mercato, l’auto più potente colpita è la Lamborghini Aventador (700 Cv), ma questo fa solo statistica. Ciò che interessa a noi è vedere quali veicoli delle marche “normali” sono coinvolti dal provvedimento e i risultati che abbiamo ottenuto sono, in alcuni casi, sorprendenti. Una delle più economiche in assoluto colpite dal provvedimento è la Hyundai Genesis coupé, che con il suo motore V6 Sport da 3.8 litri arriva ad una potenza massima di 303 Cv, ma stiamo comunque già parlando di un veicolo che da nuovo costa 33.900 €. Particolarmente colpita dal Superbollo è la Mercedes, con addirittura 94 modelli tassati, molti dei quali appartenenti alla Classe C e alla Classe E, anche se pure altre gamme non sono del tutto al sicuro. La casa più coinvolta in assoluto, invece, è la BMW, con ben 115 modelli coinvolti. In pratica si può dire che quasi tutte le gamme del marchio bavarese sono dotate di allestimenti tassabili, spesso senza nemmeno stare a disturbare la Divisione M.

Per quanto riguarda le case italiane, Fiat sarà colpita pochissimo dal provvedimento. Gli unici marchi coinvolti, infatti, sono quelli tradizionali delle supercar, vale a dire Lamborghini e Ferrari. Escludendo questi, solamente Alfa Romeo presenta un modello in elenco, ma si tratta comunque della 8C cabrio, per cui già nel novero delle super auto.

Molto interessante notare come vi siano ben 17 modelli coinvolti dotati di motore ibrido, tra cui è da segnalare il Volkswagen Touareg con motore V6 TSI Tiptronic Hybrid da 3.0 litri, che arriva fino a 379 Cv di potenza. Altri modelli, per così dire, “comuni” sono la Porsche Cayenne e la BMW Serie 7, ma stiamo già iniziando a parlare di prezzi più vicini ai 100.000 €.

Per avere un elenco completo di tutte le auto coinvolte dal Superbollo 2011, cliccate qui per il listino ufficiale di Motorionline.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

43 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Gianni

    1 Luglio 2011 at 11:01

    Come sempre il governo ha fallito un importante obiettivo, ovvero quello di favorire le auto ad alimentazione ibrida: l’ibrido è di per sè una tecnologia ancora costosa che impiegherà del tempo per essere adottata in maniera massiccia alla fascia medio bassa del mercato, agevolando le vetture ibride di classe superiore si sarebbe incentivato il loro acquisto, un maggiore volume avrebbe portato a una diminuzione dei costi di produzioni e ad una accelerata nello sviluppo di dispositivi sempre piu efficienti (vedi batterie)…visto che va di moda l’ecologia (ovviamente è importante come tema) mi pare una occasione persa…

  2. Scandaloso

    1 Luglio 2011 at 12:07

    Hanno messo la tassa sulla tassa.
    Nessuno ancora sa di quanto sarà però.

  3. carlo

    1 Luglio 2011 at 18:02

    con un’auto da 100.000 euro si possono pagare qualche centinaia di euro in piu’ a l’anno. Ma lo stato ci guadagna poi cosi tanto?
    considerato che qualche vendita diminuira’ per i modelli interessati,con conseguente diminuzione di gettito di IVA e irpef. alla fine e’ una manovra da pochi spiccioli.

    secondo me e’ una tassa ideologica

  4. Tommy

    1 Luglio 2011 at 18:57

    Spero abbiano l’accortezza di sovratassare solo i kw in esubero oltre i 225Kw(non una maxi tassa fissa)…sennò sono cazzi anche x le vetture che di poco superano questa soglia!

  5. cesidio

    1 Luglio 2011 at 19:17

    Io voglio pagare, ma voglio accelerare.

  6. montalbano sono

    1 Luglio 2011 at 22:54

    Se potete permettervi queste auto di lusso, è giusto che pagate la sovratassa.Dalle mie parti conosco gente che gira col SUV poi chiede i pneumatici a basso costo se non usati, se non potete pagarla o se il vostro papino è impegnato in qualche operazione finanziaria e non può mollare gli euri, camminate con auto normali come tutti noi lavoratori…

  7. piis

    2 Luglio 2011 at 09:23

    caro Montalbano ti rendi conto che il tuo commento è puro frutto di una spudorata invidia. Cmq sia gente che possiede macchine di così alta potenza e lusso veniva gia tassata con il bollo e le assicurazioni.

  8. Stefano

    2 Luglio 2011 at 13:29

    Era l’occasione giusta per mettere la tassa sulla Co : +consumi+inquini+paghi
    E incentivare le auto ecologiche ,gpl/metano e appunto le ibride .

  9. punisher

    2 Luglio 2011 at 21:30

    X pils

    Ancora con questa storia dell’invidia ? Ma davvero pensi che le persone siano tutte come te, il cui unico scopo nella vita è farsi vedere con l’auto di lusso x farsi ammirare ?

    Voto: 0 PATETICO !

  10. angelo

    3 Luglio 2011 at 00:53

    si rimane sconcertati da un governo cagasotto. E non si tratta di mettere una tassa “ideologica”: chi si può permettere di comprare una supermacchina deve poterlo continuare a fare. Ma chi compra una macchina di questo tipo, voluttuaria e non indispensabile, dovrebbe contribuire in misura maggiore se non altro per risarcire la collettività per il maggior consumo di carburante, di spazio, di materia prima. Pertanto non vi sarebbe stato nulla di male nel far pagare qualche euro in più a chi ne spende già in quantità notevole per comprare e mantenere questi autocarri. Purtroppo un governo di cacasotto come quello attuale è incapace della minima visione di un futuro comune. Peccato.

  11. LELE

    3 Luglio 2011 at 10:32

    Io ho tre auto da 300kw cadauna….per lo stato non sono un benestante,grazie governo!!!

  12. rocco

    3 Luglio 2011 at 16:44

    Bene, così si tassano solo alcune categorie di vetture; ma non era più intelligente tassare in base al valore dell’auto e non della sua potenza? in genere le auto potenti consumano più benzina e quindi pagano già più tasse. Tassare in base al valore effettivo, dato che è una tassa sulla proprietà + valore=+tassa, era più democratico

  13. punisher

    3 Luglio 2011 at 19:06

    X rocco

    Non ha senso tassare in base al valore dell’auto e ti spiego anche il perchè…

    Metti che un tuo parente ti abbia lasciato anni fa in eredità un’auto che all’epoca valeva poco o comunque non era certo un bene di lusso; dopo vari anni e per svariate ragioni questo mezzo acquisisca del valore, ti sembra giusto che tu, magari operaio o commesso da max 1200 euro al mese circa debba pagare una tassa sul lusso ?

    Io direi di no…. Il vero ricco è colui che un’auto oltre a comprarsela la può mantenere, se voi invece volete tassare sul valore dell’auto dimostrate tutta la vostra superficialità visto che siete i classici tipi che con poco vogliono apparire ricchi, come i bambini che con un camicie addosso fingono di essere dottori, ripeto questo comportamento da parte vostra è indice di superficialità e di dipendenza dalle apparenze e non alla sostanza delle cose, poi come già detto fate ciò che ritenete più giusto, io rimango del fatto che spendere tutti quei soldi x mantenere una vettura sia da allocchi….

  14. Luca

    4 Luglio 2011 at 10:23

    Io sono dell’idea che è giusto pagare, ma spero non sia un forfait ma sia piuttosto un tot in più a cavallo! Perchè se no chi come me supera di poco i 170cv si trova a pagare quanto chi possiede un ferrari e questo, scusatemi, ma è assurdo! Secondariamente non capisco la questione del reddito! Chi ha una macchina da 250cv ,se è troppo il bollo per le sue tasche, vende la macchina e compra una smart! Purtroppo però in italia la stragrande maggioranza di macchinoni è in mano a gente che li tiene solo per farsi vedere il sabato e la domenica e non perchè fa 150.000 km all’anno per lavoro! Taluni fanno mutui astronomici per permettersi ciò e poi piangono per il bollo! Chi si può permettere una macchina così, tra costi di primo acquisto, manutenzione, consumi, assicurazione ecc, di certo non piangerà per 100 euro di bollo all’anno! Saluti!

  15. phil

    4 Luglio 2011 at 10:51

    Chi acquista un’auto di lusso già paga in origine uno sproposito di IVA-BOLLO-ASSICURAZIONE-CARBURANTE-PASSAGGIO DI PROPRIETA’, quindi già contribuisce esageratamente alla collettività, mi viene da sorridere…… perchè si dice che chi ha l’auto di lusso DEVE contribuire con tasse maggiori…. ma questo se già lo fà.

    Per chi non capisce o non vuol capire:
    AUTO NUOVA
    Costo di una utilitaria euro 15000
    contributo Iva versato 3000 tremila
    Costo auto di lusso euro 150000
    contributo Iva versato 30000 trentamila
    Passaggio proprietà utilitaria 320,00 euro
    Passaggio di proprietà auto di lusso 1,800,00
    quando nel resto di europa per incentivare il mercato un passaggio di proprietà costa euro 30 trenta… ancora parliamo.

  16. Kromn

    4 Luglio 2011 at 12:28

    Se pago questa tassa per avere una macchina più “prestante”, perchè poi in autostrada devo andare a 130 km/h come una Panda?

    Non ha senso pagare per qualche cosa della quale non si può usufruire.

  17. mark

    4 Luglio 2011 at 19:52

    I SUV dovrebbero essere tassati sia per il peso che per i cw. Non sono veicoli da lavoro,
    sorpassano facilmente i 200kmh, sono ingombranti e quando ti si piazzano davanti in terza corsia.. non vedi più nulla.. vedi un muro… e ti tocca inchidare.. io personalmente li brucerei tutti.
    C’è gente che guida sti cosi… in tangenziale, nel traffico.. come se fossero delle smart, loro si sentono grossi… perchè magari hanno in mano il range rover… ma hanni il cervello come una nocciolina.. hanno il suv più grosso del loro appartamento… e non possono metterlo neanche nel box..
    e ora di finirla con ste’ scatole in città..
    ma come si fa a prendersi il range rover a milano…. perfavore… siete limitati nel cervello e quindi vi seve qualche cosa per farvi vedere

  18. ste

    5 Luglio 2011 at 01:26

    Nessuno continua a chiedersi come è possibile vendere auto così potenti quando i limiti di velocità sono abbondantemente inferiori! chissa!

    è come farsi installare una centralina ENEL da 15000kw in un monolocale

  19. Andrea

    5 Luglio 2011 at 02:13

    Bè diciamo che prima (forse) il limite di 170 cv era troppo basso, ma adesso è decisamente troppo alto… tra 170cv e 300cv c’è un universo di auto costose e di certo non da “operaio”… mi viene in mente ad esempio l’audi A5 3.2 V6 Benzina da 265cv a quasi 52.000 euro… mi sembra un’auto decisamente da benestante!!
    io non so perchè al governo, forse perchè parlano senza cognizione di causa, quando si prendono decisioni in materia di auto si generalizza sempre.
    Più che fare un filtro in base alla potenza io avrei preso in considerazione una serie di fattori.. quanto consuma, quanto costa nuova, quanto sono grandi i cerchi, va a benzina o gasolio, quanto costano i tagliandi ??
    mettendo insieme questi valori si capisce veramente il “valore” dell’auto… è così difficile?

  20. anna

    5 Luglio 2011 at 11:41

    non ho un suv-ritengo giusto che piu’ ha piu’ paghi-io ho una vecchia panda di 20 anni ora devo cambiare due gomme che quasi non posso permettirmi di comprare.

  21. nello

    5 Luglio 2011 at 11:51

    perche pagare

  22. bilo

    5 Luglio 2011 at 12:06

    Mi aspettavo un governo che intervenisse sui costi della “casta”:costi della politica , dei politici, delle consulenze ad amici e amici degli amici, favori ai politici trombati,spese per opere inutili,voli di stato, ecc.ecc.ecc.al contrario chi deve pagare sono i soliti “servi della gleba” fino a quando?

  23. Francesco

    5 Luglio 2011 at 14:02

    Tanto tempo fà lo stato fece cassa introducendo il superbollo per le auto alimentate a gasolio perchè si diceva che inquinassero di più.
    In quel conteso rientrarono tutte le auto, non come adesso che da 302 cv in sù pagheranno qualcosina in più per ogni cv.
    Tanto chi possiede quel tipo di macchina può permettersi di pagare qualcosina in più, dopo richiederà il rimborso iva caricando sui rimborsi anche i cerotti quando si farà la barba.

    QUESTA NORMA INSERITA IN FINANZIARIA E’ UNA PRESA IN GIRO, MEDITATE GENTE MEDITATE.

    Solo la gente comune che non possiede un SUV pagherà (come sempre è stato).

  24. david

    5 Luglio 2011 at 16:41

    sarei contentissimo se le case produttrici iniziassero a proporre modelli con gli stessi motori ma con un blocco elettronico che ne permetta l’immatricolazione sotto i limiti del superbollo.

    poi ovviamente, riuscire ad avere per pochi soldi lo sblocco della centralina da qualunque meccanico.
    che poi non è nulla di nuovo, è la stessa strategia adottata dalle case motociclistiche per alcuni modelli.

  25. Stefano

    5 Luglio 2011 at 17:13

    Non c’è scampo….gli automobilisti sono la via immediata e certa sulla quale “fare cassa”
    Capisco ma non giustifico le attuali imposizioni accessorie.

    Ma mi e Vi domando, a quando l’introduzione di coefficienti di riduzione del bollo in base all’età e quindi alla vetustà del mezzo interessato ???

    Autovetture con parecchi anni di onorato servizio, pagano balzelli come se fossero appena uscite dal concessionario…e questo indipendentemente dai Kw a libretto.(che comunque oramai non sono più tutti disponibili…)

    Questo, sarebbe un passo avanti verso la “civiltà automobilistica”di una Nazione come la nostra.Qui si sà solo aumentare in modo empirico la pressione tributaria sui malcapitati automobilisti(compresi i proprietari dei SUV). Sia chiaro, guido una s.w. euro 1 N.B.

  26. alex

    5 Luglio 2011 at 20:21

    il superbollo o come lo si vuole definire andrebbe applicato ad auto e moto in relazione al loro prezzo di acquisto. Uno che compra una moto nuova da 30.000 euto, può pagare almeno 500 euro di bollo. Stessa cosa dicasi per colui che spende oltre 40.000 euro per un’auto. Se la moto in oggetto la paghi usata 5.000 euro non deve essere soggetta al superbollo. Esempio, il conducente di Harley con 4.000 euro di abbigliamento e oltre 25.000 euro di moto con 45 CV deve contribuire molto di più di colui che acquista una CBR 1000 da 160 CV che usata costa 4.000 euro, stesso discorso vale per le auto in modo più incisivo. Come, ma questo è un altro discorso, l’imprenditore che viaggia in X5 o X6, possiede una 1198, etc etc etc ma non paga gli straordinari agli operai che assume mille volte con contratti a termine. Lo straordinario non lo pagano altrimenti non possono fare 100 euro al giorno di carburante al SUV della moglie …… SONO tanti e nessuno controlla, l’operaio con 1000 euro al mese deve pagare il mutuo mandare i figli a scuola etc etc e pagare il superbollo se la focus di 12 anni del valore di 2000 euro non è euro 5

  27. gil

    5 Luglio 2011 at 20:45

    …e poi ci lamentiamo che ci sono troppi veicoli per strada e non riusciamo più a respirare..fosse per me avrei messo la tassa a partire dai 120 kw…meditate gente.

  28. Fabrizio Morganti

    5 Luglio 2011 at 21:02

    Io a settembre dello scorso anno ho acquistato una vettura di seconda mano, mi serviva per spostarmi per lavoro in un’area di 60 km di raggio.

    Punto 3p del 2003 pagata 1800 Euro con un anno di garanzia del venditore (concessionario Fiat).

    Tassa di passaggio di proprietà : ZERO.
    Paese : Inghilterra.

    In Italia le auto usate hanno difficoltà per via della tassa di passaggio. Per una Uno del 1991 ho pagato nel 2009 385 Euro di tassa.

    La macchina è stata poi rottamata nel 2010 pagando 70 EURO.

    In altri paesi ti pagano se gli dai la macchina da rottamare, poco ma ti pagano (almeno 80 – 10 EURO).

  29. giorgio

    5 Luglio 2011 at 21:04

    operazione di puro stampo demagogico allo scopo di far vedere che a pagare sono i ricchi mentre non si toccano i doppi incarichi dei politici che al grido di roma ladrona prendono lo stipendio da parlamentari +regione/provincia meditate

  30. alberto

    7 Luglio 2011 at 01:17

    Ma perchè vengono considerati beni di lusso,solo le auto? Chi compra casa al mare, chi compra quadri d’autore, chi dell’auto non è appasionato e si compra la barca. Chi compra oro e brillanti e chi tiene i soldi in banca. ma perchè colpire sempre ed esclusivamente le auto? Comincino a dar prova di onestà, rinunciando ai loro sporchi privilegi.

  31. Freddy

    17 Luglio 2011 at 15:38

    Io posso permettermi anche un’auto da 100-150 mila euro, ma preferisco viaggiare con un 1400cc sw inquino meno , occupo meno spazio di un Suv , ed eventualmente posso spendere per altre cose ,viaggi vacanze cultura ecc, ecc Bene ha fatto il governo ha tassare questa voglia di ostendere .

  32. Ignazio

    17 Luglio 2011 at 16:05

    Mentre ci siamo, rimettiamo la sopratassa siu diesel e torniamo indietro di 30 anni!

  33. mirko

    18 Luglio 2011 at 11:50

    scusate, questo accanimento contro i suv è pura demagogia…bruciano benzina…vero, ma per caso i suv hanno la benzina gratis o scontata? occupano la corsia e nn si vede nulla.. ma quando becchi il tir o il furgone a 70 km/h in corsia di sorpasso che non ti fa passare neanche con le bombe o ti fa diventare nero di fumo di scarichi ti sta bene…Ma poi una tassa del genere si deve applicare a chi da oggi si compra un auto nuova, cosi è cosciente di cosa va incontro… non retroattiva… state tranquilli che chi spende 250keuro nn gli frega nulla di 1000 euro in piu’ di bollo… chi invece ha un auto che al massimo vale 10000 euro ed ha preso un motore potente per mettere il gpl…girano tanto… tassate le ville a cortina o a portofino.. i rolex da 25000 euro… o chi possiede le collezioni di picasso….

  34. frank

    12 Agosto 2011 at 12:59

    ogni nostro movimento comporta una spesa – nn siamo liberi di fare nulla ,tutto cio che vediamo e sntiamo sono solo pagliativi per continuare a mantenere quei cog….. Che presidiano roma . Per un giorno proviamo a nn pagare nulla oppure facciamo come nerone. Ricordiamo che noi per una panda o un suv andiamo a lavorare . Loro vanno a decidere come prendere i nostri soldi come sistemare le loro tasche e i loro cari . A presto .

  35. lacoscienzaperduta

    26 Ottobre 2011 at 18:27

    Povera Italia, ma la finiamo con il ‘chi ha di + paghi di +’ ?

    Il reddito è già tassato in maniera IMMORALE, più lavoro più sale la % di tasse che pago, è ingiusto, invece di premiare chi fa di più lo si penalizza…

    Se guadagno di + oltre a pagare di + pago in proporzione 20-25% in più di chi produce meno ed è tassato con aliquote intorno al 20%.

    Per chi si lamenta del livello degli stipendi italiani, provi ad andare a lavorare in svizzera, germania, uk e si renderà conto di come è diverso lavorare in quei paesi.

    Qua nelle aziende chi è lavativo è protetto dalla garanzia del postto fisso ed è un peso per chi lavora onestamente.

    Questo super bollo è una tassa populistica, sarà costato di più progettare la tassa, riscuoterla, verificarla che gli introiti che porterà.

    Ma poi scusate, se ho una ferrari od una lamborghini sapete che faccio? La vendo ad una società estera, magari EU, dove bollo, assicurazione, ecc… sono più basse e poi faccio un contratto di noleggio.

    Pensate che chi veramente ha auto da 150K€ o 200K€ paghi questa tassa?

    Questa tassa è stata messa per dare il contentino al popolo, facendo vedere che chi sta meglio viene tartassato… mi fa tristezza vedere quanta ignoranza c’è nella gente, spero che arrivi veramente la fame, che CASSA INTEGRAZIONE, SUSSIDIO di DISOCCUPAZIONE, ecc… vengano tolti e chi ha le capacità possa emergere e chi non lo ha SMETTA di ESSERE un peso x lo gli ALTRI!!!

    Non vi va bene? Andate a CUBA, ma una volta diventati Cubani, se non vi piace più e cercate di scappare occhio che vi sparano alle spalle se cercate di EMIGRARE..

  36. DANTE

    10 Novembre 2011 at 23:27

    Salve a tutti, io ho 27 anni e sono un piccolo imprenditore, (no un figlio di papà) io ho un suv per lavorare visto che faccio circa 5000 km la settimana e poi ho un auto con circa 500 cv che ho pagato veramente poco ed ho sistemato nei pochi momenti liberi, secondo voi è normale che debba pagare più di uno che ha una ferrari??
    Poi fate tutti i commenti che volete ma non mi sembra giusto!!
    Posso solo dire che io non ne pagherò nemmeno uno dei due bolli e poi facessero il cavolo che vogliono, l’Italia vuole che la gente non paghi più le tasse e così farò!!
    Se non pagassi le tasse per 2 anni potrei stare tranquillamente a casa per altri 3 senza far nulla!!!

  37. francesco

    5 Dicembre 2011 at 13:37

    scusate ma le auto d’epoca oltre 170 kw pagano o no ?

  38. Lucio

    5 Dicembre 2011 at 18:05

    Ciao a tutti, ragazzi io credo che basarsi solo su l’auto che si possiede significa poco o nulla.
    Io ad esempio ho uno stipendio da operaio o poco meno ma ho sempre avuto un desiderio, quello di avere una x5 (di seconda mano ovviamente) e non per questo signica che sono ricco. Magari faccio una cena in meno fuori casa o ci rinuncio del tutto pur di realizzare un desiderio. Vale lo stesso per chi ha la casa di proprietà, non significa che sia ricco, magari a patito la fame pur di farsela.
    Io con una x5 sono più ricco di chi ha la panda ma va a cena fuori con tutta la famiglia 2 volte a settimana??? o di chi si fa le vacanze estive fuori città? beh io ci rinuncio, sia alle cene che alle vacanze. Credo che ognuno di noi ha le proprie priorità, bisogna tassare chi ha soldi non chi si fa le cose a sangue amaro.
    Scusate il mio pensiero

  39. Lucio

    5 Dicembre 2011 at 18:08

    p.s. DANTE io sono con te. poche tasse per tutti e non troppe per pochi. io non pagherò il bollo. mi venano a cercare se vogliono!

  40. Antonio

    24 Dicembre 2011 at 06:40

    Io ho una Ml 500 usata del 1995, pagata 22.000€, Sono pensionato e la macchina grossa, anche per problemi fisici, è la macchina che mi occorre, facendo anche dei sacrifici per mantenerla. Non penso che sia giusto che io paghi la supertassa, non sono ricco ed è l’unico sfizio che mi concedo

  41. giuseppe

    29 Dicembre 2011 at 16:24

    salve volevo farvi una domanda io o un touareg 2500 cn 125 kl ma io la pago la super tassa..grazie

  42. Piero

    19 Gennaio 2012 at 16:37

    Ho calcolato il superbollo dato ( che la mia auto ha piu’ di 11 anni) ed ho scoperto che devo ancora pagarlo… non ha senso questa tassa… roba da pazzi…

  43. alby

    3 Luglio 2014 at 12:38

    Uno schifo, una vergogna, ci fanno pagare il pizzo per circolare – il bollo o superbollo è un permesso per circolare- e poi ci scassano il cazzo se finiamo nelle zone ztl o peggio, se stiamo a conversare con qualche sgualdrina on the road ! ma voi vigili non trovate mai nessuno che vi investe col proprio suv ??? allora, state lontani da me, o vi sperono e vi faccio uscire di carreggiata, parola mia.

Articoli correlati