Honda Jazz Hybrid, prova su strada

La nuova Honda Jazz Hybrid è la nuova proposta ibrida della Honda dopo la Insight e la CR-Z. L’ottimo riscontro di pubblico e critica verso questi due modelli ibridi ha spinto la casa giapponese a rendere più ecologica anche la Jazz, da sempre il best seller del marchio.

La Honda Jazz Hybrid è di fatto la prima ibrida di segmento B e offre contenuti tecnologici finora appannaggio di vetture di segmenti superiori.

Video Honda Jazz Hybrid

[myyoutubeplaylist jchB8kU9M9E, nS8F27fm2s8]

Design e Interni:

Rating: ★★★☆☆ 

Honda Jazz Hybrid, design esterno

Honda Jazz Hybrid, design esterno

La versione Hybrid della Jazz è facilmente risconoscibile grazie ad alcuni dettagli. I proiettori anteriori, in primo luogo, sono stati impreziositi da un disegno piu’ raffinato uniti alla mascherina cromata che accoglie il marchio Honda. I gruppi ottici posteriori hanno un gioco di trasparenze che donano un look hi-tech. L’aerodinamica è stata ritoccata e ottimizzata al massimo per ridurre i consumi.

La nuova Honda Jazz Hybrid mantiene inalterati i pregi del modello originale con la funzione “sedili magici” che permette tramite semplici comandi di appiattire totalmente il divano posteriore per aumentare la capacità di carico, già ampia, del bagagliaio.

Il recente facelift che ha interessato tutta la gamma Jazz ha rimodernato e reso piu’ attuali i rivestimenti e il design del posto guida mentre la consolle centrale è rimasta immutata. Le plastiche sono ora piu’ piacevoli al tatto, così come il volante rivestito in pelle (nella versione Elegance da noi provata).

Stile
Il design da piccola MPV della Jazz è rimasto più o meno immutato fin dalla prima generazione. I successivi restyling hanno solo attualizzato negli anni la linea. La Jazz Hybrid, comunque, grazie ad alcuni dettagli più curati appare senza dubbio più attraente delle altre versioni.

Interni Honda Jazz Hybrid

Interni Honda Jazz Hybrid

Plancia e Comandi
Anche il quadro strumenti appare molto più moderno nella versione ibrida. Il tachimetro, come sulla CR-Z, assume la colorazione verde se lo stile di guida è sufficientemente ecologico e tende al blu appena si esagera un po’ con il gas, provvedendo quindi ad allertare in modo piacevole, e non invasivo, il pilota, consigliando un’andatura più tranquilla per ottimizzare i consumi.

Sulla destra è presente l’indicatore di ricarica in tempo reale delle batterie. Ulteriori informazioni sul sistema ibrido sono accessibili tramite il trip computer con un apposito tasto sul volante che nella parte posteriore accoglie anche i comandi del cambio CVT.

Abitabilità e Bagagliaio
Il pacco di batterie per il sistema ibrido alloggiato sotto il piano di carico non ha sacrificato l’abitabilità e il bagagliaio. La Jazz resta un’auto spaziosissima, dall’abitabilità sorprendente considerando le dimensioni esterne. La capacità di carico va dai 300 ai 1320 litri.

Comportamento su strada:

Rating: ★★★★☆ 

Il motore da 1.3 litri abbinato ad un motore elettrico da 14 cavalli e al cambio CVT offre una ripresa interessante e promette una buona riduzione dei consumi anche grazie all’ottimo sistema start&stop che provvede a spegnere il motore termico durante le brevi soste (al semaforo, o in coda) e provvede a riaccenderlo appena si alza il piede dal freno. Le soste e le ripartenze gestite dal sistema IMA (Integrated Motor Assist) avvengono senza rumori o vibrazioni di sorta: i passeggeri non si accorgono di nulla e anche il pilota fa fatica a sentire il rumore del propulsore ai bassi regimi.

Lo sterzo è stato oggetto di modifiche, ora è piu’ preciso e reattivo. Modifiche anche alle sospensioni per garantire un rollio minore e un inserimento in curva più preciso. Al volante la nuova Honda Jazz risulta una vettura piacevole, divertente e facile da guidare.

Premendo il tasto “Econ” posto sulla parte sinistra della plancia l’elettronica viene tarata in modo da ottimizzare i consumi: l’acceleratore assume una risposta più lenta e parsimoniosa, il climatizzatore viene disattivato più spesso e il recupero dell’energia in frenata è ottimizzato così come il cambio che modifica il suo set-up per ridurre i consumi.

Sotto i 50 Km/h è possibile, con batterie sufficientemente cariche, viaggiare ad emissioni zero con il solo ausilio del motore elettrico. Un’ulteriore riduzione dei consumi è garantita dai pneumatici Michelin Energy Saver caratterizzati da una bassa resistenza al rotolamento.

Comfort
La Jazz Hybrid ha goduto di migliorie anche dal punto di vista dell’insonorizzazione. I miglioramenti rispetto alle altre versioni e alla generazione precedente sono evidenti ma a velocità autostradali il rumore del propulsore risulta ancora un po’ fastidioso. In città lo sterzo è leggero e comodo, rendendo facili le manovre di parcheggio.

Prestazioni
Il cambio CVT a 7 marce è comodissimo in città e risulta fluido nei cambi marcia in modalità “D”. Spostando la leva centrale nella posizione “S” è possibile utilizzare i comandi del cambio al volante per adottare uno stile piu’ sportivo. Il motore elettrico fornisce al 1.3 benzina un ottimo boost di potenza quando serve rendendo a tratti sorprendente la piccola Jazz. Lo scatto da 0 a 100 Km/h avviene in 12,6 secondi mentre la velocità massima è di 177 Km/h. Impianto frenante adeguato, spazi di arresto soddisfacenti.

Consumi:

Rating: ★★★☆☆ 

Molto dipende dallo stile di guida. Honda dichiara per la Jazz Hybrid emissioni CO2 pari a 104 g/Km, raggiungere i 99 g/Km sarebbe stato un ottimo punto a favore della piccola giapponese. Il consumo nel ciclo urbano è pari a 4,6 l/100 Km mentre sulle strade extraurbane il consumo scende a 4,4 l/100 Km. Il consumo nel ciclo combinato è pari a 4,5 l/100 Km.

Prezzi e Allestimenti

Rating: ★★★★☆ 

La Jazz Hybrid è disponibile in due livelli di allestimento: Comfort ed Elegance. Il primo, già piuttosto ricco, offre di serie cambio CVT, clima automatico, ESP, radio con CD MP3 e cerchi in lega. La versione Elegance aggiunge i fendinebbia, il tetto in vetro panoramico, volante in pelle, cruise control, antifurto e ingresso USB. La Honda Jazz Hybrid Comfort è in vendita da 18.550 Euro mentre la Honda Jazz Hybrid Elegance parte da 19.990 Euro.

Versione Consigliata:

Jazz Hybrid 1.3 Elegance CVT da 19.990 Euro.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Abitabilità, allestimento completo, guida facile e divertenteDesign esterno un po' datato, consumi ancora migliorabili, console centrale un pò spartana

Honda Jazz Hybrid: La Pagella di Motorionline

Motore:★★★½☆ 
Ripresa:★★★★☆ 
Cambio:★★★★☆ 
Frenata:★★★★☆ 
Sterzo:★★★½☆ 
Tenuta di Strada:★★★½☆ 
Comfort:★★★½☆ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★★ 
Qualità/Prezzo:★★★½☆ 
Design:★★★☆☆ 
Consumi:★★★★☆ 

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. gianluca

    11 Febbraio 2013 at 18:14

    scusate quando la macchina va in ev vedo che il motore termico e a circa 1000 giri io pensavo si spegnesse mi confermate che rimane al minimo o e una mia impressione?

Articoli correlati