Mercedes Classe ML, nuova mega-gallery del SUV tedesco

La casa automobilistica tedesca Mercedes ha rilasciato una nuova galleria di immagini della terza generazione dello Sport Utility Vehicle di lusso ML, che il brand presenterà in occasione del Salone di Francoforte 2011 (15 settembre/25 settembre) e che da ieri viene commercializzato (in pre-vendita) presso tutti i rivenditori ufficiali Mercedes (la casa automobilistica inizierà le consegne del SUV Premium, ad ogni modo, soltanto dal mese di novembre in là). Grazie alle fotografie possiamo capire in quale modo è cambiato il crossover Premium e come i tecnici del brand sono intervenuti per rendere la vettura più competitiva verso BMW X5 o Volkswagen Touareg o Porsche Cayenne.

La nuova Mercedes Classe ML viene proposta, in questo primo momento, con tre propulsori: il SUV della Stella a Tre Punte viene spinto da un 3.5 litri V6 benzina da 306 cavalli (ML350) o in alternativa da un 2.1 litri diesel da 204 cavalli (ML250 CDI) o da un 3.0 litri V6 diesel da 256 cavalli (ML350 BlueTEC), tutti equipaggiati con quattro ruote motrici e con cambio automatico 7G-Tronic sequenziale a sette marce.

In occasione dell’inizio della pre-vendita, la casa automobilistica ha deciso di offrire Mercedes ML con un allestimento, denominato Edition 1, dall’equipaggiamento interessante e dal costo conveniente: la dotazione di Mercedes ML Edition 1 comprende anche il pacchetto sportivo AMG per la carrozzeria ed un abitacolo rivestito con pellame esclusivo.

Mercedes ML 2012 viene disegnato dalla matita morbida che contraddistinguerà tutte le nuove vetture della casa automobilistica di Stoccarda e prende spunto dalla concept car Mercedes F800 STYLE.

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati