Renault Frendzy, nuove foto e conferma dell’esordio a Francoforte 2011

La nuova concept car di Renault, chiamata Frendzy, farà ufficialmente il suo esordio al prossimo Salone dell’auto di Francoforte, che si terrà il prossimo settembre. Realizzata dal Direttore dello Stile Laurens van der Acker, la nuova Frendzy si propone come un’anticipazione del futuro della casa della Losanga in termini di design e funzionalità. Se la DeZir voleva essere una proposta di stile sportivo e dinamico, la Frendzy è un esempio di come Renault concepisca la categoria degli MPV, i Multi Purpose Vehicle. Possiamo quindi vedere qui un’anticipazione del futuro del Kangoo, anche se al momento ci ritroviamo già nel campo delle ipotesi.

Infatti, a parte le nuove foto che vi riportiamo, Renault non ha voluto rivelare assolutamente nessun dettaglio di come sarà questa vettura al momento del suo debutto in quel di Francoforte. Evidentemente c’è ancora qualcosa da mettere a punto, anche se creare attesa nei confronti di una macchina che, presumibilmente, mai andrà in produzione, è comunque un’altra ipotesi. L’impressione è comunque di una macchina piuttosto muscolare e improntata sull’usabilità più che sul design nel senso più classico del termine. La piattaforma sarà la stessa su cui sono state realizzate la Dacia Dunster e la Nissan NV200.

Per quel che riguarda le motorizzazioni, al momento il silenzio è totale e non ci sorprendiamo. Del resto in questo ambiente i motori sono ciò che più interessano avversari e appassionati, per cui fare i misteriosi per poi rivelare i propulsori non avrebbe avuto senso. C’è da dire, però, che i rumor più recenti parlano dell’utilizzo di un’innovativa geometria elettrica, della quale però ancora non si conoscono i dettagli. La progettazione, però, vedrà sicuramente anche l’introduzione di una gamma di motori tradizionali.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati