Ferrari, un nuovo programma di personalizzazione delle sportive

Ferrari, un nuovo programma di personalizzazione delle sportive

La casa automobilistica italiana Ferrari ha presentato il nuovo programma di personalizzazione (Customization Program) che darà la possibilità ai clienti del Cavallino Rampante di confezionare la vettura dei propri sogni e di cucirsi addosso le sportive della gamma di Maranello in maniera aderente ai propri desideri. La vettura che vedete nell’immagine – una Ferrari California – è una delle prime supercar Ferrari figlie di questa campagna di elaborazione stilistica: appartiene a Lapo Elkann, il più stravagante dei rampolli della famiglia Agnelli, che ha scelto una colorazione blu opaco per la carrozzeria della cabriolet con tetto in metallo abbinato alla tonalità blu chiaro per i cerchi in lega sportivi del modello ed un particolare rivestimento denim bicromatico per l’abitacolo della vettura (il buon Lapo non si smentisce mai ed ama circondarsi di automobili, sportive, di gusto opinabile e molto kitsch).

Con questo nuovo programma di personalizzazione, le possibilità di richiedere ed ordinare alla casa automobilistica Ferrari una vettura unica ed irripetibile sono molto ampie: il cliente ha la possibilità – ovviamente con costi aggiuntivi abbondanti – di modificare a livello stilistico in maniera profonda la sportiva che ha scelto. Pare che, durante la presentazione (di cui vi diamo testimonianza grazie alla foto della speciale Ferrari California di Lapo Elkann), il brand di Maranello abbia presentato anche una speciale Ferrari FF ed un altrettanto unica Ferrari 458 Italia, entrambe concepite grazie a questo Customization Program.

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati