Nissan, una nuova sportiva in arrivo? Nel mirino Mazda MX-5

Nissan, una nuova sportiva in arrivo? Nel mirino Mazda MX-5

Nissan, una nuova sportiva in arrivo? Nel mirino Mazda MX-5

Secondo alcune indiscrezioni, la casa automobilistica giapponese Nissan sta mettendo a punto una nuova vettura sportiva – presumibilmente una roadster – in grado di combattere Mazda MX-5: i tecnici dell’azienda orientale sono già al lavoro su questo prodotto, che potrebbe ispirarsi alla concept car Nissan ESFLOW e che potrebbe prendere ispirazione dalla ben più nota Nissan GT-R. Pare che la vettura sportiva sarà pronta tra alcuni anni e che la commercializzazione inizierà durante il 2013.

Si dice che la casa automobilistica abbia usato una nuova piattaforma per questa roadster sportiva: secondo le indiscrezioni, il pianale potrebbe essere arrivato dallo scaffale del Gruppo Daimler (per effetto di una joint-venture tra la società tedesca ed il Gruppo Renault-Nissan) e sarà sfruttato anche per la nuova generazione di Nissan 370Z. Le chiacchiere dichiarano che la casa automobilistica del Sol Levante ha sfruttato l’azienda britannica di Hethel, Lotus, per mettere a punto l’handling di questo modello: per ora, perciò, le caratteristiche di questa roadster sportiva la rendono interessante, davvero interessante (anche se dovremo vedere quante parole corrispondono alla realtà).

Non è ancora chiaro quale meccanica sarà installata sotto la carrozzeria della nuova vettura sportiva Nissan: secondo le voci, la casa costruttrice sta considerando anche una geometria ibrida o una geometria completamente elettrica per il modello (forte – forse – dell’esperienza di Nissan Leaf, la media di segmento C 100% elettrica che ha vinto il titolo European Car of the Year 2011 ed il titolo International Car of the Year 2011.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati