WP_Post Object ( [ID] => 27001 [post_author] => 8 [post_date] => 2011-09-22 12:56:51 [post_date_gmt] => 2011-09-22 10:56:51 [post_content] => Eccola finalmente in carne e ossa. Si tratta della Peugeot 508 RXH, la diesel ibrida presentata per la prima volta proprio in occasione del Salone di Francoforte. Partendo dalla gamma 508 classica, i tecnici francesi hanno lavorato per poter mantenere intatte le caratteristiche di manovrabilità e adattamento ad ogni terreno con le basse emissioni dei motori diesel ibridi, creando così un'auto davvero di ottima fattura e che promette efficienza, consumi ed impatto ambientale a livelli di eccellenza. Per fare posto al nuovo propulsore è stato necessario aumentare le dimensioni del veicolo, così da lasciare anche inalterato lo spazio a disposizione all'interno dell'abitacolo. Il design del bodykit è stato concepito per trasmettere forza ed eleganza allo stesso tempo, preferendo curve dolci, ma allo stesso tempo decise. Lo stesso procedimento è stato utilizzato per gli interni, dove gli angoli si potrebbero davvero contare sulle dita di una mano. Il propulsore diesel, come detto, è stato arricchito della tecnologia Hybrid4. Originariamente si trattava di un HDi da 2.0 Litri, che da solo era già in grado di sviluppare 163 Cv di potenza massima. A questi vanno però aggiunti i 37 Cv prodotti dal motorino elettrico da 27 kW, portando la potenza complessiva a 200 Cv di punta. Anche la coppia segue lo stesso percorso, arrivando ad un totale di 450 Nm. Naturalmente tutto questo si traduce in consumi molto contenuti (4,2 litri di carburante ogni 100 km) ed emissioni di CO2 ancora più basse (109 g/km). L'arrivo della Peugeot 508 RXH è previsto per la prossima primavera. Di seguito trovate il primo spot a lei dedicato. [post_title] => Salone di Francoforte 2011: Peugeot 508 RXH [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => salone-di-francoforte-2011-peugeot-508-rxh [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2011-09-22 12:56:52 [post_modified_gmt] => 2011-09-22 10:56:52 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=27001 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Salone di Francoforte 2011: Peugeot 508 RXH

Eccola finalmente in carne e ossa. Si tratta della Peugeot 508 RXH, la diesel ibrida presentata per la prima volta proprio in occasione del Salone di Francoforte. Partendo dalla gamma 508 classica, i tecnici francesi hanno lavorato per poter mantenere intatte le caratteristiche di manovrabilità e adattamento ad ogni terreno con le basse emissioni dei motori diesel ibridi, creando così un’auto davvero di ottima fattura e che promette efficienza, consumi ed impatto ambientale a livelli di eccellenza.

Per fare posto al nuovo propulsore è stato necessario aumentare le dimensioni del veicolo, così da lasciare anche inalterato lo spazio a disposizione all’interno dell’abitacolo. Il design del bodykit è stato concepito per trasmettere forza ed eleganza allo stesso tempo, preferendo curve dolci, ma allo stesso tempo decise. Lo stesso procedimento è stato utilizzato per gli interni, dove gli angoli si potrebbero davvero contare sulle dita di una mano.

Il propulsore diesel, come detto, è stato arricchito della tecnologia Hybrid4. Originariamente si trattava di un HDi da 2.0 Litri, che da solo era già in grado di sviluppare 163 Cv di potenza massima. A questi vanno però aggiunti i 37 Cv prodotti dal motorino elettrico da 27 kW, portando la potenza complessiva a 200 Cv di punta. Anche la coppia segue lo stesso percorso, arrivando ad un totale di 450 Nm. Naturalmente tutto questo si traduce in consumi molto contenuti (4,2 litri di carburante ogni 100 km) ed emissioni di CO2 ancora più basse (109 g/km).

L’arrivo della Peugeot 508 RXH è previsto per la prossima primavera. Di seguito trovate il primo spot a lei dedicato.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati