WP_Post Object ( [ID] => 27435 [post_author] => 8 [post_date] => 2011-10-05 13:00:00 [post_date_gmt] => 2011-10-05 11:00:00 [post_content] => Un nuovo weekend a piedi per Milano. Dopo che negli ultimi dodici giorni è stato costantemente superato il livello di guardia della quantità di PM10 presenti nell'aria, è stato deciso di bloccare totalmente il traffico nella giornata di domenica 9 ottobre. Da giovedì, inoltre, sarà operato anche il blocco alle auto più inquinanti, mentre quelle più recenti dotate di sistema antismog potranno circolare come sempre. Oltre a queste giornate senza traffico, il Comune aumenterà i controlli per l'accertamento del rispetto delle norme anti-inquinamento provocato dalla combustione dei rifiuti all'aperto, allo spargimento di liquami, l'accensione dei motori delle auto in sosta e persino lo spegnimento dei motori degli autobus al capolinea. Il provvedimento è arrivato piuttosto in fretta, ma il sindaco di Milano Pisapia non si è mostrato contrario alla cosa. Anzi, il sindaco ha deciso di proporre ai colleghi sindaci dell'hinterland milanese di provare ad organizzare degli eventi che non coinvolgano solamente una realtà cittadina, ma l'intera zona di competenza del centro urbano, in modo da poter risultare più efficace anche sul lungo termine. Il sindaco ha inoltre garantito un impegno per fare in modo che queste giornate senza traffico non siano più dettate da un'emergenza, ma siano programmate con largo anticipo, in modo da permettere alle istituzioni e ai cittadini di organizzarsi di conseguenza. Anche i vari provvedimenti alla circolazione e persino la durata dei biglietti dei mezzi pubblici dovrebbero essere modificate per consentire ai cittadini di viaggiare all'interno della città anche in una situazione di blocco del traffico. Foto: iuk via Flickr [post_title] => Blocco del traffico, domenica 9 ottobre a Milano tutti a piedi [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => blocco-del-traffico-domenica-9-ottobre-a-milano-tutti-a-piedi [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2011-10-05 13:00:00 [post_modified_gmt] => 2011-10-05 11:00:00 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=27435 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 8 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Blocco del traffico, domenica 9 ottobre a Milano tutti a piedi

Blocco del traffico, domenica 9 ottobre a Milano tutti a piedi

Un nuovo weekend a piedi per Milano. Dopo che negli ultimi dodici giorni è stato costantemente superato il livello di guardia della quantità di PM10 presenti nell’aria, è stato deciso di bloccare totalmente il traffico nella giornata di domenica 9 ottobre. Da giovedì, inoltre, sarà operato anche il blocco alle auto più inquinanti, mentre quelle più recenti dotate di sistema antismog potranno circolare come sempre.

Oltre a queste giornate senza traffico, il Comune aumenterà i controlli per l’accertamento del rispetto delle norme anti-inquinamento provocato dalla combustione dei rifiuti all’aperto, allo spargimento di liquami, l’accensione dei motori delle auto in sosta e persino lo spegnimento dei motori degli autobus al capolinea. Il provvedimento è arrivato piuttosto in fretta, ma il sindaco di Milano Pisapia non si è mostrato contrario alla cosa. Anzi, il sindaco ha deciso di proporre ai colleghi sindaci dell’hinterland milanese di provare ad organizzare degli eventi che non coinvolgano solamente una realtà cittadina, ma l’intera zona di competenza del centro urbano, in modo da poter risultare più efficace anche sul lungo termine.

Il sindaco ha inoltre garantito un impegno per fare in modo che queste giornate senza traffico non siano più dettate da un’emergenza, ma siano programmate con largo anticipo, in modo da permettere alle istituzioni e ai cittadini di organizzarsi di conseguenza. Anche i vari provvedimenti alla circolazione e persino la durata dei biglietti dei mezzi pubblici dovrebbero essere modificate per consentire ai cittadini di viaggiare all’interno della città anche in una situazione di blocco del traffico.

Foto: iuk via Flickr

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

8 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. daniele

    6 Ottobre 2011 at 01:17

    Penso che i milanesi siano dei cittadini di serie B…anzi, C.
    Non è possibile una cosa del genere. ma se uno l’unico giorno della settimana che puo andare fuori città è la domenica, ma perchè non ci deve andare, se ha la sfortuna di abitare a milano? ma se uno deve andare fuori città e portare carichi o pesi che non riesce a portare con i mezzi pubblici (per altro inesistenti per raggiungere determinate località dell’hinterland) ma perchè deve essere costretto a fare alzatacce e a tornare dopo le 18 a casa, se ha la sfortuna di abitare a milano? ma i signori che organizzano questo blocco, il PIANO ANTI SMOG, ma credono che bloccando milano, o assieme ad essa, poche altre città, pensano di risolvere qualcosa? la causa dell’inquinamento sempre alto in pianura padana non risiede negli italiani, ma risiede nella conformazione del territori, che è una conca. tutte, TUTTE le emissioni rilasciate in pianura padana e sui versanti alpini e appenninici che verso essa si affacciano vengono costrette a rimanere stagnando sul territorio, esattamente come in estate si raccoglie l’afa e in inverno la nebbia e il freddo umido. bloccare milano, per 9 ore poi, non ha senso, e causa solo un grosso, enorme impedimento per i suoi cittadini. perchè un novarese dovrebbe potersi la domenica liberamente, e un milanese no? Il caro Pisapia ha anche detto che non solo vorrà attuare questi provvedimenti in caso di necessità, ma vorrà stilare un “calendario” e programmare le domeniche a piedi con largo anticipo, anche se non se ne dovesse presentare la necessità. adesso, capisco che girare in città in macchina è meglio evitare, sia per il traffico che per lo smog, e sono d’accordissimo con questo: ma come si fa impedire di entrare ed uscire dalla città? con che diritto lo si puo fare? mi sembra una cosa assura. e ripeto, completamente inutile. La pianura padana è un territorio unico in europa per la sua conformazione. L’europa ci fa forza di multarsi, perchè nessun altro paese raggiunge facilmente i nostri tassi di inquinamento. e nemmeno tutta italia, solo la pianura padana. e non è un caso…è una conca chiusa su 3 lati dalle montagne! dove essa si apre sull’adriatico va un pochino meglio.ma la parte occidentale è cosi! inoltre sapete cosa succederà ora? nell’inutilità generale di questo provvedimento, saraà ancora piu inutile questa volta. infatti venerdi 7 arriverà una perturbazione veloce che fara piovere poco ma portera’ il vento di favonio sabato. sabato ci sarà il cielo blu e il tasso di smog calera di molto. e sono convinto che i simpatizzanti di questa ridicolo teatrino domenicale, intervistati nei tg, saranno entusiasti di come avrà funzionato il blocco, e anzi, diranno di ripeterlo SEMPRE. ricordatevi che se calerà lo smog questo fine settimana, e lo farà PRIMA DI DOMENICA, sarà solo per madre natura. è fisiologico che con l’anticiclone lo smog rimanga schiacciato al suolo in una conca. a londra non si avranno mai situazioni del genere, o molto raramente, dato che è su una pianura apera all’atlantico senza monti, cosi come parigi, ad esempio. e sappiate che in inghilterra pure i treni vanno a diesel. meno male che da noi sono elettrici almeno quelli.bloccare milano e lasciare tutti gli altri con la domenica libera di svagarsi ovunque vogliano è solo un provvedimento inutile che rende malcontenti i cittadini di milano. se gia la gente, mentre fa la spesa, ha la faccia triste e turbata e non c’è nessuno che sorride, questi provvedimenti sono la piccola goccia che rende piu cupa la vita a tutti. spero che di di dovere legga questo commento e cominci a capire che la causa è fisologica, del territorio in sè e con condizioni meteo particolari. non si puo sconfiggere il clima e non si possono abbattere le montagne. bisogna convivere con gli aspetti del proprio territorio, e noi abbiamo questo. tutte le città, torino, aosta, milano, cuneo, trento, asti, bolzano, verona, bologna, etc etc emettono inquinamento che ristagna nella pianura padana. non è solo milano. inoltre le misurazioni di pm 10 vengono fatte a brera, nelle strette e minute vie trafficate in centro. la misura è chiaramente sfalsata e non veritiera. perchè dove le macchine circolano ovviamente c’è un aumento incredibile di smog, che prontamente cala allo spegnere del motore. ma non è quello il dato che conta, e che fa stare meglio tutti quando si abbassa. il problema della pianura è uno smog di fondo, c’è c’è ovunque. e che, ripeto, non si risolve, e assolutamente nemmeno si tampona, con un blocco di una sola città per 9 ore quando poi, dalle 18,01 minuti in poi, tutti sfoderano i bestioni dai garage per andare a fare l’happy hour sui navigli. Mi sento davvero un cittadino si serie B. e spero di potermene andare da questa milano il prima possibile. ormai non si sta piu bene. tra divieti e manovre assurde, fatte solo per spillare soldi ai cittadini, è invivibile. fosse un sacrificio da fare con evidenti risultati, sarebbe sacrosanto. ma costringere in città famiglie che possono andare a svagarsi fuori città solo la domenica per ovvi impegni lavorativi settimanali, senza che ciò serva a nulla, fa davvero sorridere, per non piangere. Io sono nato a milano, mi piaceva, ma ora non mi piace piu, e la ricordo con nostalgia come se gia’ l’avessi lasciata, perchè con la mente io l’ho lasciata. basta. di milano mi sono rimasti solo i suoi sgradevoli divieti, niente di piu. Che dire: un bel grazie!“

  2. Alessandra

    7 Ottobre 2011 at 13:19

    Ma usa la domenica per farti una passeggiata e finiamola con le polemiche, io sinceramente sono contenta che ci siano queste iniziative, anche se sono per poche città e per poche ore è un passo in avanti.

  3. Patrizio

    8 Ottobre 2011 at 15:55

    L’aria è inquinata fuori ma anche in casa, ho letto in internet che esiste una attrezzatura che depura l’aria usando nanotecnologie, l’azienda di dovrebbe chiamare Datech srl penso sia di Pesaro, qualcuno ha informazioni??

  4. matteo

    8 Ottobre 2011 at 16:18

    il commento di Daniele è pertinente e preciso.. e sono d’accordo con lui.
    ..alessandra se (e dico SE) hai letto tutto il commento di Daniele e rispondi così… non hai capito nulla.
    Rileggilo che è meglio

  5. Nicolò

    8 Ottobre 2011 at 22:00

    @Alessandra
    Ma un passo in avanti verso cosa???? Bloccare il traffico l’unico giorno in cui è già inferiore rispetto al solito ti sembra una soluzione? Le soluzioni sono ben altre…

  6. Lucamax

    9 Ottobre 2011 at 10:44

    Pisapia si distingue per la continuazione della politica Morattiana, ricchi cittadini di serie A residenti in centro e poveri cittadini di serie B fuori dai bastioni.

    L’inquinamento a Milano secondo i dati ARPA è diminuito del 50% a Milano ma non lo dice nessuno, come mai ???

    La Lombardia a causa della sua conformazione orografica non potra MAI essere una regione dove i limiti siano rispettati.

    Secondo i dati ARPA la zona in Lombardia più inquinata in Lombardia è la campagna Lodigiana ,sorpresi ? Io no c’è una centrale termoelettrica che alimenta MILANO .

    Non fatevi prendere in giro ulteriormente, andate a vedere i dati ARPA e diffondete la verità

  7. daniele

    9 Ottobre 2011 at 23:46

    la passeggiata, se me la voglio fare in città, me la faccio a piedi, o coi mezzi, senza problema. ma se me ne voglio andare fuori, o se qualcuno deve entrare in città a venirmi a trovare, fare viaggi/spostamenti, non vedo il motivo per cui questo debba essere ostacolato in questo modo. possibile che la gente sia cosi cieca? si parla di socializzare in città, si parla di vivere la città, ah che bello vivere la città….ma adesso è obbligatorio starsene in città la domenica? fatemi capire. se sto in città la domenica a farmi la passeggitata, come proposto, gradirei deciderlo io, grazie! si fanno polemiche su delle cavolate terrificanti, che non hanno senso. questa direi che invece di senso ne ha, perchè è un provvedimento insensato, messo in vigore da gente che non ne capisce di clima, non ne capisce di geografia, non gliene frega di risolvere il problema, e gli interessa solo fare una manofra inutile e altisonante (ben schiaffata in pirma pagina anche sui giornali) in modo da scaricarsi dalle responsabilità giusto dicendo : io ho fatto qualcosa…. beh, se questo è il livello degli interventi che sanno mettere in piedi, mi vien solo da ridere. è un passo avanti per cosa????? la cosa peggiore di dover sottostare a questi ridicoli ed irritanti provvedimenti è che poi vedo che la gente è pure tutta bella felice e contenta! tutti belli soddisfatti! oh , che bello!a cosa pensate che porta un provvedimento del genere??? se pensate di vivere felici e cogliere le margheritine perchè tutte le domeniche si va a piedi, beh, siete soltanto dei grandissimi illusi, mi spiace dirvelo! chiunque ha l’ambizione di respirare in pianura padana come potrebbe respirare sull’alpe di Heidi, gli conviene cominicare a fare la colletta per raccogliere fondi per spianare qualche alpe, altrimenti non se ne viene a capo.

  8. daniele

    10 Ottobre 2011 at 18:16

    Bravo Lucamax!bisogna diffondere la verità.
    Il blocco è solo una cosa inutile che i politici fanno per essere acclamati come salvatori dell’ambiente e dei polmoni, ma lo sanno benissimo che non serve a niente una cosa del genere e loro la fanno solo per sentirsi acllamare dai cittadini. e aggiungo: non è un caso che l’inquinamento sia maggiore nella pianura lodigiana! oltre che per l’emissione di fumi, anche per la pianura! le zone piu soggette a inversione termica in inverno (basse pianure, dove nevica di piu sostanzialmente) sono quelle che fisiologicamente accumuleranno anche maggiore smog. e inoltre non si tiene mai presente una cosa: si parla di pm 10 giusto? beh, il pm 10 non è chissa che cosa, ma sono soltanto le particelle di pulviscolo di dimensione inferiore ai 10 micron: non si specifica emesse dall’uomo o con combistione! il pm 10 è prodotto anche solo dal vento che tira su il polverone soffiando sui campi aridi (da quanto tempo è che non piove per bene?) o lungo i bordi delle strade. ecco creata una bella nuvola di polvere, tra cui framment piu o meno fini, e anche buona parte di pm 10! quindi smettiamola di scassare i cittadini durante l’unico giorno alla settimana in cui possono autogestirsi la vita senza gli impegni del lavoro. Se potesse far vivere tutti meglio sarei il primo a farlo, ma dato che non serve, BASTA BASTA BASTA CON QUESTO CAVOLO DI BLOCCO! spargiamo la voce, bisogna insistere. qualcuno dovrà pur capirlo prima o poi. Speravo che Pisapia cambiasse le cose e non promuovesse piu questa cavolata di intervento della Moratti….invece non solo l’ha ereditato (e sembra pure contento di poter usare un provvedimento comodo senza essere messo in cattiva luce perchè puo sempre dire di esserselo trovato cosi) ma lo vuole pure inasprire….senza parole. chi è contrario a questi ridicoli mezzucci dovrebbe davvero insistere a parlare e scrivere sui forum. sempre in modo calmo ed educato, tanto non c’è bisogno di fare prepotenza! è la ragione della logica e soprattutto della scienza (ve lo garantisco io! non ho sparato cose a caso nel primo intervento che ho fatto sul perchè ristagna l’inquinamento, è davvero cosi!)che deve essere fatta comprendere a chi di dovere. il problema è che non ci ascoltano, o se ascoltano, ci ignorano. allora bisogna insistere un pochino, prima o poi capiranno…

Articoli correlati