Pagani, prodotta l’ultima Zonda F Roadster

La casa automobilistica italiana Pagani ha annunciato di aver realizzato l’ultimo esemplare dei venticinque previsti della supercar Zonda F Roadster nello stabilimento di San Cesario sul Panaro (lo scenario in cui sono state scattate queste foto), raggiungendo così il regime di vendita previsto: si tratta di un’unità decorata da una particolarissima tipologia di viola (un bordeaux molto denso, molto forte, piuttosto malinconico) che si adagia sulla carrozzeria sportivissima della cabriolet di Horacio Pagani scontrandosi con la fibra di carbonio disseminata su tutto il corpo dell’automobile (meno piacevole l’abitacolo, un po’ kitch, un po’…Hello Kitty con questo colore così acceso). Possiamo dirlo con certezza: ancora una volta, in Emilia Romagna, nel piccolo atelier della maison, sono riusciti a variare con pochi semplici dettagli l’aspetto di Pagani Zonda, riuscendo a realizzare un prodotto affascinante come pochi seguendo le indicazioni del suo facoltosissimo proprietario. Chi la guiderà? Quest’ultima Pagani Zonda F Roadster è destinata ad un cliente ungherese (massimo riserbo sul nome dell’oltremodo fortunato pilota).

Questa Pagani Zonda F Roadster non differisce dalle altre già costruite: ciò significa che nella parte posteriore dell’architettura viene installato il motore 7.3 litri V12 benzina di origine AMG in grado di esprimere 650 cavalli (si tratta della declinazione Clubsport, ancora più esclusiva, dotata di impianto frenante in carboceramica ed assetto specifico).

La casa automobilistica di San Cesario sul Panaro ha scelto di limitare in maniera netta la produzione di questo veicolo per non ledere l’esclusività che si è costruita in pochi anni e per non permettere le speculazioni che rovinerebbero, abbassandolo, il valore di quella che in molti considerano un’opera d’arte a motore. Ora, Horacio Pagani e i suoi potranno occuparsi con anima e corpo alla costruzione di Pagani Huayra, la nuova supercar presentata al Salone di Ginevra 2011.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati