WP_Post Object ( [ID] => 27970 [post_author] => 13 [post_date] => 2011-10-21 15:44:54 [post_date_gmt] => 2011-10-21 13:44:54 [post_content] => Durante lo scorso settembre, nel corso del Salone di Francoforte 2011, la casa automobilistica britannica Land Rover, nel presentare le concept car DC100 e DC100 Sport, annunciò che il debutto della nuova generazione di Land Rover Defender, uno dei modelli più longevi e più rappresentativi del listino della società di Tata Motors, sarebbe avvenuto nel corso dell'anno 2015 (i due prototipi, nello specifico, sono stati confezionati proprio per anticipare la nuova generazione di Defender e per annunciare l'inizio dei lavori di progettazione del fuoristrada) e che dunque, da quel momento, l'attuale Defender sarebbe scomparsa. Oggi, però, nuove indiscrezioni chiariscono meglio il progetto della maison inglese in merito a Defender e al suo futuro: nella gamma Land Rover l'odierna generazione resterà due anni in più di quanto precedentemente affermato, cioè sino al 2017, anche se già nel 2015 sarà affiancata dalla nuova. Proviamo a capire meglio il programma del brand. Secondo le nuove chiacchiere, la casa automobilistica del Regno Unito ha deciso di mantenere in commercio l'attuale Land Rover Defender così com'è sino al 2017, grazie allo slittamento di alcune leggi che avrebbero richiesto migliori valori di emissione di anidride carbonica ed una maggiore sicurezza per i pedoni nel caso di impatto frontale. Ma non tutte le versioni di Land Rover Defender rimarranno disponibili: secondo le indicazioni, la casa automobilistica ha intenzione di continuare la vendita soltanto delle versioni a passo lungo, lasciando invece il "passo normale" alla nuova generazione, che comunque debutterà nel 2015 (per due anni conviveranno la vecchia e la nuova Defender). Sembra quasi, a dirla tutta, che il brand voglia organizzare un avvicendamento graduale, cioè un passaggio non eccessivamente sconvolgente (per il bacino d'utenza) dall'attuale rude generazione alla nuova, più matura, più moderna. [post_title] => Land Rover Defender, rimarrà in gamma sino al 2017 [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => land-rover-defender-rimarra-in-gamma-sino-al-2017 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2011-10-21 15:44:54 [post_modified_gmt] => 2011-10-21 13:44:54 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=27970 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Land Rover Defender, rimarrà in gamma sino al 2017

Land Rover Defender, rimarrà in gamma sino al 2017

Durante lo scorso settembre, nel corso del Salone di Francoforte 2011, la casa automobilistica britannica Land Rover, nel presentare le concept car DC100 e DC100 Sport, annunciò che il debutto della nuova generazione di Land Rover Defender, uno dei modelli più longevi e più rappresentativi del listino della società di Tata Motors, sarebbe avvenuto nel corso dell’anno 2015 (i due prototipi, nello specifico, sono stati confezionati proprio per anticipare la nuova generazione di Defender e per annunciare l’inizio dei lavori di progettazione del fuoristrada) e che dunque, da quel momento, l’attuale Defender sarebbe scomparsa. Oggi, però, nuove indiscrezioni chiariscono meglio il progetto della maison inglese in merito a Defender e al suo futuro: nella gamma Land Rover l’odierna generazione resterà due anni in più di quanto precedentemente affermato, cioè sino al 2017, anche se già nel 2015 sarà affiancata dalla nuova. Proviamo a capire meglio il programma del brand.

Secondo le nuove chiacchiere, la casa automobilistica del Regno Unito ha deciso di mantenere in commercio l’attuale Land Rover Defender così com’è sino al 2017, grazie allo slittamento di alcune leggi che avrebbero richiesto migliori valori di emissione di anidride carbonica ed una maggiore sicurezza per i pedoni nel caso di impatto frontale. Ma non tutte le versioni di Land Rover Defender rimarranno disponibili: secondo le indicazioni, la casa automobilistica ha intenzione di continuare la vendita soltanto delle versioni a passo lungo, lasciando invece il “passo normale” alla nuova generazione, che comunque debutterà nel 2015 (per due anni conviveranno la vecchia e la nuova Defender).

Sembra quasi, a dirla tutta, che il brand voglia organizzare un avvicendamento graduale, cioè un passaggio non eccessivamente sconvolgente (per il bacino d’utenza) dall’attuale rude generazione alla nuova, più matura, più moderna.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati