WP_Post Object ( [ID] => 29028 [post_author] => 17 [post_date] => 2011-11-12 09:25:57 [post_date_gmt] => 2011-11-12 08:25:57 [post_content] => Tempo fa era stato avvistato il primo prototipo della sostituta della 599, ma quest'ultimo aveva ancora la carrozzeria della GTB Fiorano con qualche modifica. Oggi invece alcuni fotografi che si trovavano nei pressi di Maranello hanno avuto la fortuna di incrociare la GT italiana con la sua carrozzeria definitiva. Nonostante il prototipo sia ancora pesantemente camuffato, si possono notare chiaramente le forme complessive della supercar che verrà presentata in anteprima al prossimo Salone di Ginevra 2012. La prossima 599, meglio conosciuta con il nome in codice di F152, sarà la diretta rivale della Lamborghini LP700-4 Aventador. Gli ingegneri della Ferrari hanno lavorato molto affinché non si potesse intravedere nessun dettaglio attraverso la sua veste nera. Tuttavia, il lungo cofano motore anteriore, caratteristico delle GT modenesi, ed i suoi fari posteriori a LED si possono riconoscere senza grandi problemi. Secondo le fonti Ferrari, la F152 dovrebbe condividere alcuni elementi con le 458 Italia ed FF e, sebbene il telaio verrà realizzato in alluminio anziché in carbonio, la 599 sarà più leggera rispetto al modello che va a sostituire. Per quanto riguarda il propulsore, sotto il cofano ci sarà lo stesso motore che equipaggia anche la FF. Tuttavia, come lo vuole la gerarchia, la due posti avrà più cavalli rispetto alla Ferrari Four: Amedeo Felisa, responsabile Ferrari, ha dichiarato che la potenza passerà da 660 a più di 700 cavalli che verranno gestiti da un cambio doppia frizione a sette marce. Ciò significa più potenza rispetto alla Aventador. La sfida Ferrari-Lamborghini non è destinata a finire... Fonte: Carscoop [post_title] => Ferrari F152, foto spia dell'erede della 599 [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ferrari-f152-foto-spia-dellerede-della-599 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2011-11-11 23:30:04 [post_modified_gmt] => 2011-11-11 22:30:04 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=29028 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Ferrari F152, foto spia dell’erede della 599

Tempo fa era stato avvistato il primo prototipo della sostituta della 599, ma quest’ultimo aveva ancora la carrozzeria della GTB Fiorano con qualche modifica. Oggi invece alcuni fotografi che si trovavano nei pressi di Maranello hanno avuto la fortuna di incrociare la GT italiana con la sua carrozzeria definitiva.

Nonostante il prototipo sia ancora pesantemente camuffato, si possono notare chiaramente le forme complessive della supercar che verrà presentata in anteprima al prossimo Salone di Ginevra 2012. La prossima 599, meglio conosciuta con il nome in codice di F152, sarà la diretta rivale della Lamborghini LP700-4 Aventador. Gli ingegneri della Ferrari hanno lavorato molto affinché non si potesse intravedere nessun dettaglio attraverso la sua veste nera. Tuttavia, il lungo cofano motore anteriore, caratteristico delle GT modenesi, ed i suoi fari posteriori a LED si possono riconoscere senza grandi problemi. Secondo le fonti Ferrari, la F152 dovrebbe condividere alcuni elementi con le 458 Italia ed FF e, sebbene il telaio verrà realizzato in alluminio anziché in carbonio, la 599 sarà più leggera rispetto al modello che va a sostituire.

Per quanto riguarda il propulsore, sotto il cofano ci sarà lo stesso motore che equipaggia anche la FF. Tuttavia, come lo vuole la gerarchia, la due posti avrà più cavalli rispetto alla Ferrari Four: Amedeo Felisa, responsabile Ferrari, ha dichiarato che la potenza passerà da 660 a più di 700 cavalli che verranno gestiti da un cambio doppia frizione a sette marce. Ciò significa più potenza rispetto alla Aventador. La sfida Ferrari-Lamborghini non è destinata a finire…

Fonte: Carscoop

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati