WP_Post Object ( [ID] => 29502 [post_author] => 13 [post_date] => 2011-11-20 15:07:15 [post_date_gmt] => 2011-11-20 14:07:15 [post_content] => Della possibilità che la casa automobilistica britannica Jaguar mettesse al mondo una o più vetture dotate di trazione integrale avevamo già parlato in passato: stando ad alcune informazioni raccolte mesi fa, il brand del Growler stava valutando se ci fosse la possibilità di concepire berline dotate di quattro ruote motrici, per soddisfare un nuovo bacino d'utenza e per migliorare la propria controffensiva nei confronti di Audi, di BMW, di Mercedes, i brand Premium tedeschi. Oggi torniamo ad occuparci di questa notizia perché pare che l'azienda di Tata Motors abbia iniziato i lavori necessari per mettere al mondo un inedito sistema di trazione integrale e che stia portando avanti la progettazione insieme a Land Rover. Una conferma, dunque: non si tratta soltanto di indiscrezioni, ma di una certezza, che potrebbe trasformare tra alcuni anni/mesi la gamma della maison del Giaguaro. La decisione di concepire un sistema di trazione integrale è stata presa perché questo potrebbe incrementare abbondantemente il volume di vendite di Jaguar: il management è certo che un modello della gamma dotato di quattro ruote motrici potrebbe trovare largo consenso ad esempio negli Stati Uniti. Non sappiamo con certezza quando debutteranno i modelli destinati a ricevere questa particolarità meccanica, ma sappiamo che la trazione integrale dovrebbe essere destinata alla berlina di segmento E Premium Jaguar XF e all'ammiraglia di segmento F Premium Jaguar XJ (la tre volumi di segmento D Premium in fase di sviluppo, cioè la vettura che nel corso dei prossimi anni dovrebbe diventare la nuova entry-level del marchio, sarà invece proposta - pare - solo con trazione anteriore). La trazione integrale, nel programma di sviluppo stilato da Jaguar per il futuro, viene prima anche di una probabile meccanica ibrida, perché potrebbe dare un più immediato beneficio alle vendite dell'azienda. [post_title] => Jaguar: prima la trazione integrale, poi l'ibrido [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => jaguar-prima-la-trazione-integrale-poi-librido [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2011-11-20 15:09:01 [post_modified_gmt] => 2011-11-20 14:09:01 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=29502 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Jaguar: prima la trazione integrale, poi l’ibrido

Jaguar: prima la trazione integrale, poi l’ibrido

Della possibilità che la casa automobilistica britannica Jaguar mettesse al mondo una o più vetture dotate di trazione integrale avevamo già parlato in passato: stando ad alcune informazioni raccolte mesi fa, il brand del Growler stava valutando se ci fosse la possibilità di concepire berline dotate di quattro ruote motrici, per soddisfare un nuovo bacino d’utenza e per migliorare la propria controffensiva nei confronti di Audi, di BMW, di Mercedes, i brand Premium tedeschi. Oggi torniamo ad occuparci di questa notizia perché pare che l’azienda di Tata Motors abbia iniziato i lavori necessari per mettere al mondo un inedito sistema di trazione integrale e che stia portando avanti la progettazione insieme a Land Rover. Una conferma, dunque: non si tratta soltanto di indiscrezioni, ma di una certezza, che potrebbe trasformare tra alcuni anni/mesi la gamma della maison del Giaguaro.

La decisione di concepire un sistema di trazione integrale è stata presa perché questo potrebbe incrementare abbondantemente il volume di vendite di Jaguar: il management è certo che un modello della gamma dotato di quattro ruote motrici potrebbe trovare largo consenso ad esempio negli Stati Uniti. Non sappiamo con certezza quando debutteranno i modelli destinati a ricevere questa particolarità meccanica, ma sappiamo che la trazione integrale dovrebbe essere destinata alla berlina di segmento E Premium Jaguar XF e all’ammiraglia di segmento F Premium Jaguar XJ (la tre volumi di segmento D Premium in fase di sviluppo, cioè la vettura che nel corso dei prossimi anni dovrebbe diventare la nuova entry-level del marchio, sarà invece proposta – pare – solo con trazione anteriore).

La trazione integrale, nel programma di sviluppo stilato da Jaguar per il futuro, viene prima anche di una probabile meccanica ibrida, perché potrebbe dare un più immediato beneficio alle vendite dell’azienda.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati