WP_Post Object ( [ID] => 29644 [post_author] => 8 [post_date] => 2011-11-23 11:00:15 [post_date_gmt] => 2011-11-23 10:00:15 [post_content] => La Seat torna a far parlare di sé grazie alla Mii, la nuova city car sviluppata a partire dalla “sorella di gruppo” Volkswagen Up!. Quest'ultima arriverà sul mercato italiano nel prossimo dicembre, ma per la Mii dovremo aspettare almeno fino a maggio per poterci mettere al volante. Le premesse, però, sono decisamente incoraggianti, dato che la Mii può vantare una serie di motori in gamma con una giusta potenza per la mobilità cittadina e un prezzo di partenza che, seppur ancora da ufficializzare, sembra lasciar presagire un rapporto qualità/prezzo piuttosto conveniente. Partiamo proprio dai motori di base che saranno disponibili sulla Mii: il primo è un tre cilindri a benzina con una cubatura da 3.0 1.0 litri, capace di una potenza di 60 Cv. Si tratta del modello di base, che sarà disponibile sia sulla versione tre porte che su quella cinque porte. Se facciamo un piccolo passo verso l'alto, troviamo un altro benzina da 1.0 litri, questa volta però in grado di sviluppare una potenza massima di 75 Cv. Entrambi i modelli hanno una buona coppia da 95 Nm, che permette il 60 Cv di passare da 0 a 100 in 14,3 secondi e di toccare i 160 km/h di picco, mentre il 75 Cv completa la stessa accelerazione in 13,2 secondi e può arrivare fino ai 171 km/h. Il cambio sarà manuale a cinque rapporti per entrambi i propulsori, ma da giugno 2012 il 75 Cv avrà a disposizione anche l'automatico. Inoltre dovrebbe essere introdotta anche la variante a metano da 1.0 litri e potenza da 68 Cv. Gli allestimenti a disposizione saranno il Reference, che rappresenterà la versione di base dell'auto, e lo Style, quello Premium più ricco di innesti e di optional. In caso si volesse personalizzare ancora di più la vettura, saranno disponibili due pacchetti di personalizzazione: Sport e Chic. Entrambi ofriranno diverse possibilità di modifica della carrozzeria e degli interni, orientando com'è facile intuire lo stile tra lo sportivo e l'elegante. I prezzi saranno annunciati solamente quando saremo vicini all'effettiva commercializzazione, ma è stato garantito che il prezzo minimo sarà di 9.500 €. [post_title] => Seat Mii, la nuova city car spagnola economica ed ecologica [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => seat-mii-la-nuova-city-car-spagnola-economica-ed-ecologica [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2011-11-24 09:17:11 [post_modified_gmt] => 2011-11-24 08:17:11 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=29644 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 2 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Seat Mii, la nuova city car spagnola economica ed ecologica

La Seat torna a far parlare di sé grazie alla Mii, la nuova city car sviluppata a partire dalla “sorella di gruppo” Volkswagen Up!. Quest’ultima arriverà sul mercato italiano nel prossimo dicembre, ma per la Mii dovremo aspettare almeno fino a maggio per poterci mettere al volante. Le premesse, però, sono decisamente incoraggianti, dato che la Mii può vantare una serie di motori in gamma con una giusta potenza per la mobilità cittadina e un prezzo di partenza che, seppur ancora da ufficializzare, sembra lasciar presagire un rapporto qualità/prezzo piuttosto conveniente.

Partiamo proprio dai motori di base che saranno disponibili sulla Mii: il primo è un tre cilindri a benzina con una cubatura da 3.0 1.0 litri, capace di una potenza di 60 Cv. Si tratta del modello di base, che sarà disponibile sia sulla versione tre porte che su quella cinque porte. Se facciamo un piccolo passo verso l’alto, troviamo un altro benzina da 1.0 litri, questa volta però in grado di sviluppare una potenza massima di 75 Cv. Entrambi i modelli hanno una buona coppia da 95 Nm, che permette il 60 Cv di passare da 0 a 100 in 14,3 secondi e di toccare i 160 km/h di picco, mentre il 75 Cv completa la stessa accelerazione in 13,2 secondi e può arrivare fino ai 171 km/h. Il cambio sarà manuale a cinque rapporti per entrambi i propulsori, ma da giugno 2012 il 75 Cv avrà a disposizione anche l’automatico. Inoltre dovrebbe essere introdotta anche la variante a metano da 1.0 litri e potenza da 68 Cv.

Gli allestimenti a disposizione saranno il Reference, che rappresenterà la versione di base dell’auto, e lo Style, quello Premium più ricco di innesti e di optional. In caso si volesse personalizzare ancora di più la vettura, saranno disponibili due pacchetti di personalizzazione: Sport e Chic. Entrambi ofriranno diverse possibilità di modifica della carrozzeria e degli interni, orientando com’è facile intuire lo stile tra lo sportivo e l’elegante.

I prezzi saranno annunciati solamente quando saremo vicini all’effettiva commercializzazione, ma è stato garantito che il prezzo minimo sarà di 9.500 €.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. mario

    23 Novembre 2011 at 13:26

    Sono veramente curioso di vedere la 3.0cc a tre cilindri 🙂

  2. Lorenzo V. E. Bellini

    24 Novembre 2011 at 09:17

    Pardon. Errore di battitura. Correggiamo subito. ^^

Articoli correlati

Auto

Seat: Luca de Meo lascia la presidenza

Divorzio consensuale con il gruppo VW, possibile futuro in Renault?
La notizia è giunta in redazione proprio nella giornata di oggi, 7 gennaio 2020. Il dirigente d’azienda e manager Luca