Toyota nel 2012 stima di vendere 8.48 milioni di vetture. Nel frattempo, perde il 6%

Toyota nel 2012 stima di vendere 8.48 milioni di vetture. Nel frattempo, perde il 6%

Il colosso slitta al terzo posto dietro GM e Gruppo Volkswagen

La società asiatica Gruppo Toyota venderà (secondo le stime del management) circa 8.48 milioni di vetture, anche se chiuderà il 2011 con una diminuzione nelle commercializzazioni pari al 6% rispetto al 2010
Toyota nel 2012 stima di vendere 8.48 milioni di vetture. Nel frattempo, perde il 6%

Ovviamente, parliamo di stime, dato che il resoconto dell’anno 2011 ancora non si può fare (almeno sino alla conclusione di questa settimana) e dato che i numeri relativi agli anni futuri sono puramente indicativi. Il Gruppo Toyota è comunque convinto, anche se non ne ha certezza, che durante il prossimo anno riuscirà a vendere 8,48 milioni di vetture, superando il proprio record assoluto di commercializzazioni, raggiunto nel corso del 2007, pari a 8,43 milioni di vetture. Con queste cifre, il colosso nipponico vuole (forse) dimenticare il pessimo anno che si sta per chiudere: nel corso dell’anno 2011, la società è stata colpita dal terremoto, dallo tsunami e dalla crisi mondiale, senza contare gli influssi negativi dell’ingente campagna di richiami che precedentemente, nel 2010, aveva causato una profonda ferita all’azienda.

Quindi, mentre il 2011 per il Gruppo Toyota si concluderà con un’inflessione negativa del 6% rispetto alle vendite del precedente anno, per le motivazioni che abbiamo citato, causando la perdita della leadership nel settore automobilistico (il colosso asiatico potrebbe passare dal primo posto per numero di commercializzazioni al terzo, dietro a General Motors e al Gruppo Volkswagen – secondo le stime –), il 2012 (e poi anche il 2013) saranno anni decisamente più positivi, grazie ad un aumento delle vendite (per ora solo ipotizzato) del 20%.

Il Gruppo Toyota deve però tenere conto del fatto che, da qualche tempo, non solo Gruppo Volkswagen e General Motors sono temibili avversari, ma anche il Gruppo Hyundai-Kia, sempre più forte ed apprezzato (e temuto).

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati