Ford Fusion 2013, confermata la presenza del nuovo sistema di sicurezza LKS

Unirà un nuovo software con un'avanzata videocamera digitale

Anche i sistemi di sicurezza già conosciuti possono essere migliorati ed è quello che accadrà sulla Ford Fusion 2013, la quale potrà godere dell'efficienza del nuovo Lane Keeping System

Finalmente anche la Ford Fusion subirà un restyling, dopo che dal 2006 non abbiamo visto nulla di particolarmente significativo. Sembra ormai ufficiale che la casa americana abbia intenzione di inserire diverse novità nel model year 2013 e tra questi ci sarà anche il nuovo sistema di sicurezza LKS, acronimo per Lane Keeping System. Si tratta di un dispositivo che dovrebbe permettere di mantenere senza difficoltà una traiettoria lineare durante la guida, senza mai abbandonare pericolosamente la propria corsia sulla strada.

Non una novità, noterà qualcuno. Questo genere di sistemi di sicurezza sono già presenti su numerose auto di alta fascia. Bisogna dar però merito a Ford di essersi sempre sforzata di inserire questi sistemi anche sulle sue vetture di fascia più bassa e questo LKS seguirà la stessa filosofia. La novità, secondo quanto dichiarato dalla casa americana, risiederebbe nelle modalità di rilevazione e di segnalazione del pericolo al guidatore. Innanzitutto verrebbe usata una videocamera digitale posizionata sul parabrezza all’altezza dello specchietto retrovisore. Questa videocamera sarà in grado di rilevare se l’auto è in procinto o meno di abbandonare la corsia e se non è stata attivata la freccia in quella specifica direzione l’intera struttura dell’auto inizierà a tremare leggermente come in caso di presenza delle segnalazioni a raso. Nel caso il guidatore non dovesse reagire, lo stesso volante potrebbe intervenire correggendo la traiettoria, oppure attivando una seconda volta la segnalazione fisica mediante vibrazione. Naturalmente il guidatore può facilmente disattivare l’azione del sistema accelerando, frenando o intervenendo sul volante.

Secondo le parole di Michael Kane, ingegnere capo di Ford, il sistema LKS «unisce un sensore di immagine digitale con un software di altissimo livello per processare le immagini e stabilire il livello di pericolo, così da fornire il giusto livello di aiuto al guidatore. Abbiamo messo moltissimo impegno per assicurare l’accuratezza del sistema di rilevazione della corsia e la precisione dell’intervento.» In pratica dovrebbe trattarsi di un sistema più raffinato rispetto a quanto visto sino ad oggi, che dovrebbe trovare posto su tutti i modelli prodotti dall’Ovale Blu.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati