WP_Post Object ( [ID] => 32805 [post_author] => 13 [post_date] => 2012-01-17 19:25:24 [post_date_gmt] => 2012-01-17 18:25:24 [post_content] => L'Amministratore Delegato di Bentley è davvero scatenato in questi giorni di inizio anno: forte della buona performance dell'azienda britannica durante il 2011, Wolfgang Durheimer ha parlato in abbondanza del futuro dell'azienda, citando il tanto chiacchierato SUV Premium e descrivendo parzialmente le prime vetture ibride del marchio. Oggi è il turno non di un particolare modello dell'azienda del Gruppo Volkswagen, bensì di una strategia (sfrontata) di mercato: il manager di Bentley ha deciso di corteggiare, in maniera plateale e mai nascosta, i clienti di Maybach, cioè una fascia di acquirenti composta da personalità dello spettacolo, esponenti della case regnanti di mezzo pianeta, facoltosi imprenditori, personaggi della finanza e dell'economia mondiale e via dicendo. La convinzione di Wolfgang Durheimer è questa: ora che Maybach ha annunciato la propria chiusura (avverrà nel 2013) queste persone devono trovare un marchio alternativo a cui affidare i propri desideri di lusso ed opulenza su quattro ruote. In questo momento di debolezza ed indecisione, di insoddisfazione e di incertezza, Bentley ha la possibilità di cogliere un'occasione d'oro (nel senso più vero della parola, dato che parliamo di vetture che hanno prezzi a sei cifre): ecco perché il CEO dell'azienda di Crewe sta organizzando speciali tour all'interno della fabbrica dove nascono le automobili Bentley ed ecco perché il manager vuole realizzare una hall di benvenuto dedicata esclusivamente a questi speciali probabili clienti. Avrà efficacia questa strategia così arrogante e così sfacciata? Secondo Rolls-Royce, altro marchio nobile che dalla chiusura di Maybach potrebbe trarre giovamento, non è la soluzione adeguata: il brand dello Spirit of Ecstasy ha scelto di mantenere un atteggiamento riservato e silenzioso, meno chiassoso di quello di Bentley, e di non corteggiare con ossessione (e con poca raffinatezza) questa nuova fascia di clienti. [post_title] => Bentley, il CEO fa la corte ai clienti (VIP) di Maybach [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => bentley-il-ceo-fa-la-corte-ai-clienti-vip-di-maybach [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2012-01-17 19:28:22 [post_modified_gmt] => 2012-01-17 18:28:22 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=32805 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Bentley, il CEO fa la corte ai clienti (VIP) di Maybach

A caccia di contratti in vista della chiusura del marchio tedesco

Il CEO di Bentley vuole a tutti i costi riuscire ad accaparrarsi parte dei clienti Maybach ora che il brand tedesco ha annunciato la propria chiusura: vuol riuscirci con tour esclusivi in fabbrica e con un trattamento di tutto rispetto
Bentley, il CEO fa la corte ai clienti (VIP) di Maybach

L’Amministratore Delegato di Bentley è davvero scatenato in questi giorni di inizio anno: forte della buona performance dell’azienda britannica durante il 2011, Wolfgang Durheimer ha parlato in abbondanza del futuro dell’azienda, citando il tanto chiacchierato SUV Premium e descrivendo parzialmente le prime vetture ibride del marchio. Oggi è il turno non di un particolare modello dell’azienda del Gruppo Volkswagen, bensì di una strategia (sfrontata) di mercato: il manager di Bentley ha deciso di corteggiare, in maniera plateale e mai nascosta, i clienti di Maybach, cioè una fascia di acquirenti composta da personalità dello spettacolo, esponenti della case regnanti di mezzo pianeta, facoltosi imprenditori, personaggi della finanza e dell’economia mondiale e via dicendo.

La convinzione di Wolfgang Durheimer è questa: ora che Maybach ha annunciato la propria chiusura (avverrà nel 2013) queste persone devono trovare un marchio alternativo a cui affidare i propri desideri di lusso ed opulenza su quattro ruote. In questo momento di debolezza ed indecisione, di insoddisfazione e di incertezza, Bentley ha la possibilità di cogliere un’occasione d’oro (nel senso più vero della parola, dato che parliamo di vetture che hanno prezzi a sei cifre): ecco perché il CEO dell’azienda di Crewe sta organizzando speciali tour all’interno della fabbrica dove nascono le automobili Bentley ed ecco perché il manager vuole realizzare una hall di benvenuto dedicata esclusivamente a questi speciali probabili clienti.

Avrà efficacia questa strategia così arrogante e così sfacciata? Secondo Rolls-Royce, altro marchio nobile che dalla chiusura di Maybach potrebbe trarre giovamento, non è la soluzione adeguata: il brand dello Spirit of Ecstasy ha scelto di mantenere un atteggiamento riservato e silenzioso, meno chiassoso di quello di Bentley, e di non corteggiare con ossessione (e con poca raffinatezza) questa nuova fascia di clienti.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati