WP_Post Object ( [ID] => 33489 [post_author] => 8 [post_date] => 2012-01-28 13:28:00 [post_date_gmt] => 2012-01-28 12:28:00 [post_content] => Quelle che vedete sono le nuove immagini che ritraggono il prototipo della futura erede della Peugeot 308. Se l'aspetto vi sembra ancora familiare, è perché durante queste prove i tecnici francesi stanno girando con un muletto ancora coperto dai pannelli provenienti dalla vecchia generazione, per cui all'apparenza quest'auto appare praticamente identica a quella che dovrebbe sostituire. Così, però, non è se possiamo analizzarla più all'interno: infatti la prossima 308 sarà costruita su una piattaforma decisamente più larga sia davanti che dietro rispetto al passato, usando gli stessi materiali e schemi che hanno portato alla costruzione delle Citroën C4 e DS4. Il nome di questo modello sarà molto probabilmente Peugeot 301, in quanto la casa francese vuole evitare di usare il nome 309 già utilizzato negli anni '80 per un'altra vettura della casa. Non volendo creare alcun collegamento, si è preferito fare qualche passo indietro nella numerazione. Nonostante la piattaforma più larga, la 301 dovrebbe essere ugualmente più compatta della 308. Inoltre dovrebbero essere utilizzati nuovi materiali super leggeri per fare in modo di contenere le emissioni nocive e alzare le prestazioni della vettura. Foto: Carscoop La gamma dei motori, di cui ancora non si sa nulla, dovrebbe essere condivisa ancora con Citroën e pare molto probabile che verrà introdotta anche la struttura Hybrid4 con motore diesel-elettrico. Per il momento questo è quanto è dato sapere, ma nei prossimi mesi dovrebbero arrivare delle succose novità. [post_title] => Peugeot 308, continuano i test del prossimo modello [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => peugeot-308-continuano-i-test-del-prossimo-modello [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2012-01-28 13:28:00 [post_modified_gmt] => 2012-01-28 12:28:00 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=33489 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Peugeot 308, continuano i test del prossimo modello

Introdotta una nuova piattaforma e materiali leggeri per migliorare le prestazioni

Nonostante l'aspetto sia per il momento identico alla vecchia 308, la futura Peugeot 301 presenterà diverse novità, tra le quali anche una possibile meccanica Hybrid4

Quelle che vedete sono le nuove immagini che ritraggono il prototipo della futura erede della Peugeot 308. Se l’aspetto vi sembra ancora familiare, è perché durante queste prove i tecnici francesi stanno girando con un muletto ancora coperto dai pannelli provenienti dalla vecchia generazione, per cui all’apparenza quest’auto appare praticamente identica a quella che dovrebbe sostituire. Così, però, non è se possiamo analizzarla più all’interno: infatti la prossima 308 sarà costruita su una piattaforma decisamente più larga sia davanti che dietro rispetto al passato, usando gli stessi materiali e schemi che hanno portato alla costruzione delle Citroën C4 e DS4.

Il nome di questo modello sarà molto probabilmente Peugeot 301, in quanto la casa francese vuole evitare di usare il nome 309 già utilizzato negli anni ’80 per un’altra vettura della casa. Non volendo creare alcun collegamento, si è preferito fare qualche passo indietro nella numerazione. Nonostante la piattaforma più larga, la 301 dovrebbe essere ugualmente più compatta della 308. Inoltre dovrebbero essere utilizzati nuovi materiali super leggeri per fare in modo di contenere le emissioni nocive e alzare le prestazioni della vettura.

Foto: Carscoop

La gamma dei motori, di cui ancora non si sa nulla, dovrebbe essere condivisa ancora con Citroën e pare molto probabile che verrà introdotta anche la struttura Hybrid4 con motore diesel-elettrico. Per il momento questo è quanto è dato sapere, ma nei prossimi mesi dovrebbero arrivare delle succose novità.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Foto spia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati