Porsche Cayenne CLR 558 GT by Lumma Design, look estremo per il SUV teutonico

La 4x4 di Zuffenhausen più grintosa di sempre

La ditta tedesca Lumma Design torna a farci sognare con le sue elaborazioni. Questa nuova preparazione, basata sulla Cayenne, unisce un mix di forme esagerate a nuovi livelli di potenza

Lumma Design svela ogni anno una nuova elaborazione al pubblico appassionato di auto esclusive e di tuning. Questa volta tocca al SUV di Porsche con il nuovo programma di personalizzazione tedesco, CLR 558 GT.

Rispetto alle precedenti elaborazioni, sempre basate sulla Porsche Cayenne, questo nuovo progetto si basa essenzialmente su aggiornamenti di tipo aerodinamico e prestazionale realizzati per soddisfare i clienti Porsche più esigenti che vogliono tirare il meglio della loro Cayenne. Da un punto di vista estetico e più precisamente aerodinamico, Lumma Design ha progettato un nuovo kit elaborazione più aggressivo che comprende numerosi elementi aggiuntivi quali paraurti anteriore rivisto con prese d’aria più ampie, nuove griglie frontali, passaruota allargati, minigonne laterali, paraurti posteriore che integra un nuovo diffusore, alettone posto sul lunotto e per finire in bellezza un imponente cofano motore realizzato in materiali compositi come la fibra di carbonio e il Kevlar. Anche i cerchi in lega da 22 pollici sono di nuova concezione e sono disponibili con rifinitura opaca o argentata. Le performances variano a seconda delle versioni scelte: la Cayenne Diesel passa 245 a 280 cavalli mentre la Cayenne Turbo raggiunge quota 600 cavalli, anziché 500 di serie.

Tali risultati sono stati ottenuti grazie alla rimappatura della centralina elettronica D-Power-Box, realizzata appositamente dalla ditta teutonica.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati