Opel Astra restyling, foto senza veli della nuova media tedesca

Lievissimi ritocchi estetici

La nuova Opel Astra restyling viene dotata di inedite fasce paraurti anteriore e posteriore, di una nuova mascherina frontale e di nuovi cerchi in lega. Probabili anche novità all'interno dell'abitacolo, sotto il cofano e a livello di contenuti

Soltanto pochi giorni fa vi abbiamo annunciato l’arrivo (futuro) di un restyling lieve per la media di segmento C Opel Astra, aggiornamento estetico e di contenuti che in queste ore il costruttore sta mettendo a punto su strada con alcuni test. Proprio da lì, dai test, provengono queste immagini, che ritraggono la nuova Opel Astra restyling senza alcun velo, completamente nuda, interamente disponibile al nostro esame.

La nuova Opel Astra restyling viene contraddistinta da una nuova mascherina centrale frontale dotata di un listello cromato più in basso rispetto all’attuale griglia anteriore, da una nuova fascia paraurti frontale con una bocca centrale più ampia, nuove nicchie e nuovi fari fendinebbia, da una nuova fascia paraurti posteriore. Gli interventi sono molto leggeri, tuttavia rubano una porzione di personalità ad Opel Astra e la rendono più simile ad Opel Corsa restyling. Non possiamo osservare l’abitacolo, ma possiamo immaginare che la nuova Opel Astra restyling ci riserverà sorprese anche in quel punto. Il facelift comprenderà anche nuovi colori e nuovi cerchi in lega (come potete osservare grazie a queste immagini).

La nuova Opel Astra restyling potrebbe essere equipaggiata con una gamma di motorizzazioni rivisitata, ma per ora non ci sono indicazioni precise in merito. Il maquillage dovrebbe essere svelato al Salone di Parigi 2012 e dovrebbe essere in vendita a cavallo tra la fine dell’anno corrente e l’inizio dell’anno venturo.

Le novità incluse in questo restyling dovrebbero interessare inizialmente soltanto Opel Astra cinque porte e la nuova Opel Astra berlina (tre volumi). Per il momento non si conoscono le sorti di Opel Astra Sports Tourer e di Opel Astra GTC.

Leggi altri articoli in Foto spia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati