WP_Post Object ( [ID] => 37335 [post_author] => 13 [post_date] => 2012-03-23 12:25:03 [post_date_gmt] => 2012-03-23 11:25:03 [post_content] => Non ne parliamo tanto spesso, ma ciò non significa che Infiniti si sia assopita, in questo periodo. Tutt'altro: il brand nobile giapponese ha registrato tre nuove sigle di prodotto, segnale che i tecnici sono al lavoro per incrementare la gamma e per raccogliere nuovi apprezzamenti (ricordiamo che il marchio è presente da poco in Europa – esattamente dall'anno 2008 – con il preciso intento di rubare fette di mercato ai brand Premium tedeschi). Quali sono queste sigle? Infiniti ha registrato i nomi G35h, G30t e G22d (quindi tutte inerenti il modello Infiniti G, il più “compatto” del listino, l'entry-level del costruttore). Quale significato hanno? Infiniti G35h: si tratta, come avrete già capito, della versione ibrida di Infiniti G (usa un nome molto simile a quello di Infiniti M35h, prima vettura ibrida del marchio) e probabilmente sarà dotata della stessa meccanica già usata da Infiniti M (o di una molto simile), cioè un'architettura in grado di erogare 364 cavalli. Infiniti G30t: è facile supporre che si tratti della prima versione sovralimentata di Infiniti G, dotata di un misterioso motore 3,0 litri benzina. Eppure, il brand non ha alcun propulsore di questo genere, con queste caratteristiche: quindi? In questo caso potrebbe entrare in gioco Mercedes, partner tecnico di Infiniti, che potrebbe fornire uno dei propulsori del proprio scaffale per sviluppare questa nuova vettura turbo. Infiniti G22d: si tratta della prima versione diesel di Infiniti G, dotata di un motore a gasolio a quattro cilindri. Anche in questo caso chiamiamo in causa Mercedes: il brand della Stella a Tre Punte potrebbe aver messo a disposizione il propulsore 2,1 litri diesel della propria gamma per la berlina asiatica. Per il momento mancano dati precisi, conferme, smentite, chiarimenti ed informazioni in merito alle date di debutto. [post_title] => Infiniti, registrate le sigle G35h, G30t e G22d [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => infiniti-registrate-le-sigle-g35h-g30t-e-g22d [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2012-03-23 12:25:03 [post_modified_gmt] => 2012-03-23 11:25:03 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=37335 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Infiniti, registrate le sigle G35h, G30t e G22d

Tre nuove versioni in arrivo?

La gamma di Infiniti G potrebbe presto ampliarsi ed accogliere una versione ibrida, una versione diesel ed una versione dotata di motore sovralimentato
Infiniti, registrate le sigle G35h, G30t e G22d

Non ne parliamo tanto spesso, ma ciò non significa che Infiniti si sia assopita, in questo periodo. Tutt’altro: il brand nobile giapponese ha registrato tre nuove sigle di prodotto, segnale che i tecnici sono al lavoro per incrementare la gamma e per raccogliere nuovi apprezzamenti (ricordiamo che il marchio è presente da poco in Europa – esattamente dall’anno 2008 – con il preciso intento di rubare fette di mercato ai brand Premium tedeschi). Quali sono queste sigle? Infiniti ha registrato i nomi G35h, G30t e G22d (quindi tutte inerenti il modello Infiniti G, il più “compatto” del listino, l’entry-level del costruttore). Quale significato hanno?

Infiniti G35h: si tratta, come avrete già capito, della versione ibrida di Infiniti G (usa un nome molto simile a quello di Infiniti M35h, prima vettura ibrida del marchio) e probabilmente sarà dotata della stessa meccanica già usata da Infiniti M (o di una molto simile), cioè un’architettura in grado di erogare 364 cavalli.

Infiniti G30t: è facile supporre che si tratti della prima versione sovralimentata di Infiniti G, dotata di un misterioso motore 3,0 litri benzina. Eppure, il brand non ha alcun propulsore di questo genere, con queste caratteristiche: quindi? In questo caso potrebbe entrare in gioco Mercedes, partner tecnico di Infiniti, che potrebbe fornire uno dei propulsori del proprio scaffale per sviluppare questa nuova vettura turbo.

Infiniti G22d: si tratta della prima versione diesel di Infiniti G, dotata di un motore a gasolio a quattro cilindri. Anche in questo caso chiamiamo in causa Mercedes: il brand della Stella a Tre Punte potrebbe aver messo a disposizione il propulsore 2,1 litri diesel della propria gamma per la berlina asiatica.

Per il momento mancano dati precisi, conferme, smentite, chiarimenti ed informazioni in merito alle date di debutto.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati