Lexus ES 2013, prima immagine ufficiale

Lo stesso design della nostrana GS

Più magra, più spigolosa, più decisa, più frizzante, più energica: la nuova Lexus ES ha scelto, per questa sesta sua generazione, un abito molto più vigoroso che in passato. Si tratta di un'evoluzione marcata, simile a quella che ha caratterizzato, in Europa, Lexus GS
Lexus ES 2013, prima immagine ufficiale

La sesta generazione di Lexus ES si svela oggi, a poche ore dall’inizio del Salone di New York 2012, con questa prima immagine ufficiale, che ne mostra l’evoluzione, la crescita. Come avevamo anticipato (ma lo spieghiamo ancora), la berlina non sarà in vendita in Europa, bensì soltanto negli Stati Uniti.

La nuova generazione di Lexus ES appare molto più spigolosa, snella e sportiva dell’odierna generazione: il volto della berlina viene infatti caratterizzato dagli stessi gruppi ottici appuntiti e magri di Lexus GS e Lexus RX restyling e dalla mascherina centrale a sei lati che il marchio ha spiegato diventerà il simbolo di tutti i nuovi modelli realizzati da qui al futuro (sinonimo della loro modernità, della loro evoluzione), cioè una bocca molto tagliente e spigolosa, che domina la parte anteriore della tre volumi Premium e che la rende molto dinamica. Possiamo sospettare che anche all’interno dell’abitacolo della nuova Lexus ES si respireranno somiglianze con Lexus GS 2013, diventata musa ispiratrice del cambiamento dell’intera gamma Lexus in ogni parte del pianeta. E sotto il cofano?

Per ora è impossibile dire cosa offrirà il brand nobile del Gruppo Toyota, ma possiamo immaginare che, come accade oggi, Lexus ES sarà proposta con un motore a quattro cilindri e con un motore a sei cilindri. Entrambi benzina, ovvio.

Maggiori informazioni saranno disponibili tra poche ore.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati