Ferrari Enzo, l’erede potrebbe essere dotata del sistema HY-KERS

Nuovo tentativo di unire basse emissioni e potenza da Cavallino Rampante

Sono arrivate in redazione nuove foto spia della Ferrari F70, che sarà l'erede della Enzo e che, forse, potrebbe montare un sistema ibrido con il nuovo HY-KERS che le farebbe superare i 1.000 Cv di potenza

Quando farà la sua comparsa sul mercato, siamo certi che sarà un vero e proprio “botto”. Nel frattempo, però, la prossima Ferrari Enzo si sta tenendo ben nascosta, almeno a giudicare dal camuffamento incredibilmente evidente che gli è stato montato sopra. Tralasciando la sensazione da “scarafaggio” che questa sorta di armatura trasmette, che avevamo già potuto vedere pochi giorni fa, si può ormai provare ad intravedere qualcosa che possa dare qualche suggerimento sulle sue caratteristiche, per quanto difficile.

Iniziamo dicendo che l’auto è stata beccata dalle parti degli stabilimenti Bosch in Germania, fatto che non sorprende dato che la grande azienda tedesca ha ormai uno stretto rapporto di collaborazione per alcune importanti componenti meccaniche ed elettriche come il sistema montato sulla HY-KERS in mostra a Pechino 2012. Non a caso l’innovativo sistema ibrido del Cavallino Rampante dovrebbe essere proprio nascosto sotto quella specie di guscio posteriore. La struttura, invece, dovrebbe essere quella di una Ferrari 458 Italia, anche se naturalmente questo può non voler dire assolutamente nulla dal punto di vista del design. Lo chassis complessivo della prossima Enzo dovrebbe essere realizzato in grandissima parte in fibra di carbonio, mentre su questo prototipo possiamo già notare un abbassamento pronunciato del muso anteriore e uno spostamento laterale del sistema di scappamento, che sulla 458 Italia è centrale.

Il sistema HY-KERS troverà molto probabilmente posto sulla nuova Ferrari Enzo, anche perché lo stesso Amedeo Felisa avrebbe dichiarato al magazine britannico Autocar che il sistema ibrido sarebbe l’unico sistema in grado di far raggiungere alla casa di Maranello le richieste di basso impatto ambientale dell’Unione Europea. Sarà dura abbassare le emissioni di questa vettura, che secondo gli ultimi rumor potrebbe sfondare la barriera dei 1.000 Cv di potenza massima. Tra l’altro il sistema pare che non potrà essere usato per viaggiare unicamente con la propulsione elettrica, in quanto verrebbe a mancare il “ruggito” del motore Ferrari, considerato un vero e proprio marchio di fabbrica.

Foto: Autocar

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati

    Auto

    Maradona e la storia della sua Ferrari Testarossa nera

    Venduta all'asta nel 2014 per 250.000 euro gli fu regalata da Ferlaino per la vittoria del Mondiale del 1986
    Il più grande calciatore di tutti i tempi ci ha lasciati. Ieri pomeriggio la terribile notizia verso le 16 dall’Argentina