Honda al lavoro su una tecnologia per ridurre il traffico

Honda al lavoro su una tecnologia per ridurre il traffico

Analizzerebbe lo stile di guida e agirebbe sull'Adaptive Cruise Control

Forse è solo un progetto troppo audace, ma Honda è seriamente al lavoro su una nuova tecnologia, il cui intento è quello di analizzare lo stile di guida di ogni singola auto e fornire informazioni utili per evitare il formarsi di ingorghi
Honda al lavoro su una tecnologia per ridurre il traffico

Non rispondete “esiste già”. Non stiamo parlando di un sistema GPS concepito per evitare gli ingorghi già formati, bensì di una tecnologia che Honda sta sviluppando per fare in modo che le code proprio non si formino. Sarà mai possibile creare un apparecchio di questo genere? Al momento non ci pronunciamo, ma se davvero dovesse essere inventato, ne proporremmo l’installazione obbligatoria su tutte le auto del mondo.

Honda, nel frattempo, cerca di essere la prima a crearlo, in collaborazione con il Centro di Ricerca per la Scienza e la Tecnologia Avanzata dell’Università di Tokyo. Il sistema sarebbe già in piena lavorazione, al punto che alcuni test dovrebbero essere in atto proprio in questo mese di maggio sulle strade italiane e a luglio anche in Indonesia. Il fatto che Honda abbia scelto il nostro Paese per fare sperimentazioni sul traffico, la dice lunga sulla circolazione dalle nostre parti. In cosa consisterebbe questa tecnologia? Al momento non è chiarissimo di cosa si stia parlando, in quanto Honda è stata abbastanza vaga nella sua descrizione. Si parla di un sistema che analizza direttamente la continua accelerazione e decelerazione dell’auto su cui è montato, cercando così di verificare se le abitudini di guida del conducente siano o meno propense a creare un ingorgo. In altre parole si cercherebbe di evitare la presenza di quel famigerato “primo della fila” che tutti, almeno una volta nella vita, avremmo avuto avere davanti per comunicargli cosa ne pensavamo del suo modo di guidare. Questo software sarebbe poi in grado di collegarsi via Internet anche alle altre auto dotate dello stesso sistema, scambiandosi informazioni e agendo addirittura sull’Adaptive Cruise Control, in modo da organizzare nella maniera più efficiente possibile il flusso del traffico. Ovviamente verrebbero visualizzati a schermo dei segnali per lo stesso guidatore, che così potrebbe adattare la sua guida per essere il più efficiente possibile.

Secondo i calcoli di Honda, le prime sperimentazioni di questo sistema avrebbe portato ad un aumento della velocità media del traffico in fase di studio del 23% e un aumento del risparmio di carburante dell’8%.

Fantasie? No di sicuro, dato che stiamo parlando di una comunicazione ufficiale Honda. Il sistema esiste ed è in fase di studio. Quanto alla sua efficacia ed utilità, non ci pronunciamo. Sembrerebbe pura fantascienza avere uno strumento che riesce ad evitare il formarsi di code e il congestionamento del traffico, ma pensateci bene: qualche anno fa avreste mai pensato di guidare auto com computer a bordo che suggerivano la strada migliore da percorrere e come fare per guidare risparmiando carburante? Eppure sono una realtà di tutti i giorni. Perché questo progetto non dovrebbe seguire la stessa strada?

Foto: Flickr

Leggi altri articoli in Ecologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati