Fiat-Chrysler, dal pianale CUSW un gran numero di vetture

Sempre più stretta la fusione tra le due società

Sul pianale della nuova Dodge Dart e della nuova Fiat Viaggio, nato dalla piattaforma di Alfa Romeo Giulietta, potrebbero nascere un altro modello Fiat, un modello Lancia, un modello Chrysler, un modello Alfa Romeo e due modelli Jeep
Fiat-Chrysler, dal pianale CUSW un gran numero di vetture

Quante vetture nasceranno dal pianale CUSW (acronimo che si scioglie così: Compact U.S. Wide)? Nato dalla piattaforma Compact di Alfa Romeo Giulietta e concepito per adattarsi agli standard non soltanto degli Stati Uniti (ed ecco spiegata la presenza delle lettere U.S. nel nome) ma di gran parte del pianeta, questo pianale sarà sfruttato – secondo alcune indiscrezioni – da un abbondante numero di vetture di Fiat S.p.A. e di Chrysler Group in giro per il globo, secondo una filosofia di economia di scala e di abbattimento dei costi tanto cara (ormai) all’industria automobilistica. Proviamo a scavare in questa notizia più approfonditamente.

Da questo pianale è già nata Dodge Dart, la berlina statunitense salutata con grande calore al Salone di Detroit 2012 dal pubblico, primo frutto vero del matrimonio tra la società statunitense ed il Lingotto. Da Dodge Dart è stata poi sviluppata, sempre sulla stessa piattaforma CUSW, la nuova Fiat Viaggio, la berlina italiana svelata pochi giorni fa al Salone di Pechino/Beijing 2012 che tenterà di conquistare il grande e vivace mercato del Paese asiatico.

Ma non saranno solo due le automobili che nasceranno da questo pianale: secondo le chiacchiere, Jeep sta preparando la nuova generazione di Cherokee (che in patria si chiama Liberty), dal cui progetto verranno concepiti il primo SUV di Alfa Romeo e (forse) anche un SUV più compatto che sostituirà Jeep Compass e Jeep Patriot (le informazioni, però, sono scarse e nebulose: prendete tutto con il beneficio del dubbio). Pare, poi, che dal progetto di Fiat Viaggio nascerà una hatchback, destinata a sostituire in Europa l’ormai anziana Fiat Bravo (verrà proposta anche in Cina). Infine, secondo le indiscrezioni, da questo stesso pianale sarà plasmata una vettura di dimensioni medie firmata Chrysler, per il momento battezzata 100, che si posizionerà al di sotto di Chrysler 200, che nascerà sulla stessa catena di assemblaggio di Dodge Dart e che (pare) darà vita alla prossima generazione di Lancia Delta.

Dunque: un pianale che trasversalmente sarà sfruttato da veicoli anche molto diversi tra loro, nel nome della riduzione degli investimenti.

Nell’immagine la nuova Dodge Dart.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati