MINI 2013, nuove foto spia della citycar compatta Premium

Più bombata, più grande, più efficiente, più BMW

La nuova generazione della storica citycar britannica, ormai simbolo di stile in tutto il mercato automobilistico, verrà svelata prima della conclusione dell'anno corrente, plausibilmente al Salone di Parigi 2012 (29 settembre-14 ottobre)

Reinventare un’icona del mondo automobilistico senza calpestarne e sradicarne i valori e le caratteristiche che l’hanno resa storica, indelebile? Lavoro delicatissimo. Hanno dovuto affrontarlo, in questi mesi, gli uomini di MINI, impegnati nel concepire la nuova e terza generazione della vettura, che sarà pronta durante il prossimo autunno, che sarà svelata (pare) al Salone di Parigi 2012 e che sarà commercializzata plausibilmente a partire dalle prime settimane dell’anno venturo.

La nuova generazione di MINI, qui ritratta durante alcuni test su strada in Europa, è stata sviluppata su un nuovo pianale a trazione anteriore che verrà condiviso con alcuni modelli BMW (il primo dei quali sarà svelato contemporaneamente alla nuova hatchback britannica, durante l’autunno). Questa scelta ha portato sicuramente a due conseguenze: la riduzione dei costi di sviluppo della piccola inglese Premium e l’incremento delle dimensioni. E queste immagini testimoniano proprio che il corpo della nuova generazione di MINI è cresciuto (non aspettatevi grandi cambiamenti, ma qualche centimetro in più sì).

L’idea che la vettura sia cresciuta nelle dimensioni scaturisce anche dalle bombature ben definite, denominatore comune di ogni lato della nuova MINI: la citycar mostra una carrozzeria gonfiata e rotondeggiante, ancor più di quanto fatto oggi. Lo stile? La nuova generazione dell’hatchback britannica è stata senza dubbio plasmata con una matita dolce e morbida, come le altre iterazioni prima di lei. Si notano i segni distintivi: i gruppi ottici anteriori di forma rotonda, la mascherina centrale-frontale a listelli orizzontali ed il tetto che sembra essere un tappo per la superficie vetrata (la quale fascia tutta la carrozzeria).

L’abitacolo della nuova MINI è per ora misterioso, così come la gamma di motorizzazioni (che sarà più efficiente dell’attuale: dovrebbero arrivare nuovi propulsori a tre cilindri, compatti e sovralimentati).

L’imperativo categorico della nuova generazione di MINI, che si dovrà confrontare con nuove concorrenti (la piccola Opel Adam e l’annunciata Citroen DS1), sarà ovviamente la personalizzazione: lunga lista di accessori, abbondante gamma di vezzi estetici, un largo ventaglio di dettagli unici permetteranno al cliente di confezionarsi una vettura su misura (anche se piuttosto costosa: i prezzi di listino non scenderanno, con l’arrivo della nuova MINI).

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Foto spia

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati