Mercedes A45 AMG, teaser ufficiali e nuove informazioni

La nuova Classe A si fa muscolosa e cattiva

Per la prima volta nella gamma di Mercedes Classe A entrerà una versione sportiva firmata dal reparto sportivo AMG: per festeggiare questo importante evento ecco una carrellata di immagini ufficiali della vettura scattate durante i test

La nuova Mercedes Classe A AMG è nuovamente protagonista di una nostra notizia: in questo caso, dopo avervi raccontato alcuni succosi dettagli in merito alla nuova sportiva di Stoccarda, possiamo mostrarvi alcune immagini ufficiali (teaser) rilasciati dall’azienda per allettare il pubblico e scatenare la curiosità. Fotografie che mostrano la nuova A45 AMG durante una fase di test e che quindi immortalano un prototipo camuffato in quei punti che cambieranno, a livello estetico, rispetto alle altre versioni della nuova e terza generazione di Mercedes Classe A.

Il brand ha anche spiegato che il debutto della nuova Mercedes A45 AMG non avverrà in occasione del Salone di Parigi 2012, come da alcune indiscrezioni supposto in precedenza: secondo le informazioni ufficiali, infatti, la vettura vedrà la luce nel primo trimestre dell’anno 2013 e quindi, molto probabilmente, al Salone di Ginevra 2013, cioè nel mese di marzo. La nuova Mercedes Classe A AMG sarà rivolta ad un nuovo bacino d’utenza, mai prima d’ora raggiunto dal reparto sportivo di Affalterbach e dalla sua gamma: il cliente-tipo di questa nuova versione della hatchback di Stoccarda ha tra i trenta e i quarantacinque anni, è un professionista probabilmente di successo e cerca una vettura sportiva, potente, dinamica, che sia espressione della propria vita trendy, alla moda.

Il costruttore ha anche fatto sapere che il motore, battezzato M270 Evo, sarà prodotto nello stabilimento Mercedes-Benz MDC Power a Kölleda e non ad Affalterbach ed ha spiegato che, anche nel caso della nuova Mercedes A45 AMG, sul motore sarà impresso il nome del tecnico che l’ha costruito, come nel caso delle sorelle maggiori presenti nel listino AMG.

Per tutto il resto vale quanto abbiamo scritto pochi giorni fa, in un articolo che potete leggere facendo click con il vostro mouse su questo link.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati