Maserati, la sportiva a motore centrale avrà un V6 bi-turbo?

Potrebbe arrivare nel 2015

Sotto il cofano della sportiva a motore centrale annunciata dal CEO dell'azienda emiliana, Harald Wester, potrebbe battere un cuore a sei cilindri con sistema di sovralimentazione concepito e prodotto da Ferrari, in grado di erogare oltre 450 cavalli
Maserati, la sportiva a motore centrale avrà un V6 bi-turbo?

La nuova sportiva a motore centrale di Maserati è un sogno ad occhi aperti che facciamo volentieri: anticipata dall’Amministratore Delegato del Tridente, Harald Wester, alcune settimane fa, è una possibilità non ancora approvata definitivamente che potremmo vedere su strada approssimativamente a metà del decennio corrente. Una vettura molto più esclusiva delle tre automobili “commerciali” (come noi stessi le abbiamo definite) in arrivo nella gamma Maserati (ci riferiamo alla nuova Quattroporte, al SUV Kubang e alla berlina di segmento E Premium). Torniamo ad immaginare senza fatica questo modello sportivo dell’azienda modenese perché, secondo alcune indiscrezioni, potrebbe usare non un motore V8 benzina come anticipato in precedenza, bensì un nuovo motore V6 bi-turbo benzina, sviluppato da Ferrari per la gamma del Tridente.

Secondo le nuove indiscrezioni, la nuova sportiva a motore centrale (battezzata dalle chiacchiere Maserati GranSport) potrebbe sfruttare un cuore a sei cilindri con sistema di doppia sovralimentazione in grado di erogare oltre 450 cavalli, in futuro usato anche dal resto della gamma (e forse da altri modelli di Fiat S.p.A.). La vettura – come anticipato in precedenza – potrebbe nascere sulla stessa piattaforma di Ferrari 458 Italia ed avere dimensioni simili a quest’ultima. C’è chi sostiene, tuttavia, che la piattaforma e la base meccanica potrebbero essere quelle di Alfa Romeo 4C, che sarà costruita proprio all’interno dello stabilimento Maserati a Modena: impossibile sapere ora quale delle due scelte sarà la definitiva, la più conveniente, la più adatta al progetto che ancora non ha conferme concrete.

Le caratteristiche tecniche? Trazione ovviamente soltanto posteriore, motore in posizione centrale-posteriore, una trasmissione robotizzata doppia frizione a sette marce con comandi al volante, telaio realizzato in materiali leggeri, peso estremamente contenuto, due posti secchi.

La concorrente principale a cui contrapporsi potrebbe essere Porsche 911 Turbo o un’altra delle versioni più spinte della fastback tedesca. L’idea del management di Maserati è però quella di creare un prodotto migliore, a livello di guida ed emozioni, che costi meno.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati