Audi potrebbe produrre una monovolume Premium

In fase di studio anche uno scooter

Peter Schwarzenbauer, Responsabile delle vendite e del marketing di Audi, in occasione dell'inaugurazione a Londra del primo showroom digitale del brand teutonico, ha parlato di due insoliti veicoli che potrebbero (il condizionale è d'obbligo) arrivare in futuro nella gamma dei Quattro Anelli
Audi potrebbe produrre una monovolume Premium

Peter Schwarzenbauer, Responsabile delle vendite e del marketing di Audi, ritiene che sia una forte possibilità. Cosa? Una monovolume Premium firmata dal brand dei Quattro Anelli. Il manager l’ha spiegato in occasione dell’inaugurazione del primo showroom completamente digitale del marchio, installato a Londra ed attivo da alcune ore. Arriverà, dunque, in un futuro non meglio precisato, un Multi Purpose Vehicle nella gamma di Ingolstadt? Ecco cos’ha raccontato Schwarzenbauer e cos’ha riportato l’autorevole testata britannica Autocar.

Il manager di Audi ha spiegato che una monovolume tradizionale (generalista) sarebbe un concetto troppo “noioso” per essere introdotto nella gamma dei Quattro Anelli; tuttavia, un MPV concepito con le caratteristiche di esclusività e di sportività di Audi, con sei o sette posti a sedere, potrebbe essere una soluzione adatta al listino di Ingolstadt. Schwarzenbauer ha chiarito che Audi potrebbe produrre (la decisione è in fase di studio da parte del management) una monovolume somigliante nella filosofia a Ford S-Max, quindi più atletica e disinibita della media degli MPV esistenti al mondo. Una ricetta simile potrebbe trovare apprezzamento tra i clienti Audi (Ford stessa ha spesso specificato che numerosi clienti di S-Max provenivano dal mercato Premium, dove è presente anche Audi).

Sulla scia di queste dichiarazioni insolite per il marchio dei Quattro Anelli, Schwarzenbauer si è lasciato andare ad un’altra confessione molto strana: Audi potrebbe produrre…uno scooter. Uno scooter? Il costruttore guarda con l’acquolina all’incremento molto forte delle vendite di due ruote registrata in Asia e vorrebbe concepire un prodotto per introdursi anche in questo mercato. Usando Ducati, neo-acquisto del brand, per il proprio know-how e per lo scaffale zeppo di interessanti tecnologie che potrebbero combaciare con quest’idea. Non una Ducati rimarchiata Audi, sia chiaro: il manager ha spiegato che il progetto potrebbe comprendere aiuti da parte del marchio di Borgo Panigale, ma solo per facilitare lo sviluppo e velocizzare la nascita di un probabile scooter.

Ma quando questi due insoliti mezzi arriveranno? Per il momento, in Audi, tutto tace.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati