Tesla Model S, autonomia ridotta nei mesi invernali?

Tesla Model S, autonomia ridotta nei mesi invernali?

Alla Tesla non piacciono le basse temperature

Nonostante sia diventata un'auto famosa, essendo uno dei primi marchi ad offrire la tecnologia elettrica, la Tesla ha dichiarato che le prestazioni della Model S potrebbero ridursi in casi estremi
Tesla Model S, autonomia ridotta nei mesi invernali?

La nuova Tesla Model S è ormai diventata un’icona sul mercato automobilistico quando si parla di autonomia: la Casa americana sostiene che l’auto sia in grado di percorrere ben 515 km senza ricarica.

Dato che è sceso a 425 km dopo che l’EPA, un’agenzia americana specializzata nella protezione dell’ambiente, aveva effettuato alcuni test ufficiali. Dopo un mese di letargo, l’argomento è riemerso. Secondo Green Car Reports, quei 425 km stabiliti dall’EPA sono validi soltanto quando la temperatura esterna è positiva. In effetti, sotto lo zero l’autonomia della Model S si ridurrebbe ulteriormente e, considerando che negli Stati Uniti queste temperature vengono raggiunte rapidamente, è un fattore da non sottovalutare. Per fare un paragone, le batterie della Chevrolet Volt possono perdere addirittura quasi la metà dell’autonomia quando le temperature scendono drasticamente. Elon Musk, amministratore delegato della Tesla, ha affermato che il calo di efficienza sarebbe “solo” del 20% per quanto riguarda la Tesla S. Un vero problema per chi abita zone fredde degli States e si ritroverà sprovvisto di batteria quando ce ne sarà bisogno.

I primi proprietari della nuova berlina elettrica dovranno quindi provvedere a questo inconveniente pensando che non sempre sarà possibile percorrere i 425 km indicati dall’EPA.

Leggi altri articoli in Ecologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati