WP_Post Object ( [ID] => 45279 [post_author] => 8 [post_date] => 2012-08-01 17:48:59 [post_date_gmt] => 2012-08-01 15:48:59 [post_content] => Manca ancora un vero e proprio annuncio ufficiale, ma è ormai quasi sicuro che al prossimo Salone di Parigi avremo la possibilità di vedere questa particolarissima BMW Serie 1 GT. Non lasciatevi trarre in inganno dal nome, in quanto questa vettura è davvero particolare e si discosta sensibilmente dalla Serie 1 che siamo soliti vedere. Innanzitutto la sua intera struttura è stata sviluppata sulla nuova piattaforma UKL1, che tra l'altro sarà le stessa che sarà utilizzata per la prossima Mini. Inoltre questa compatta sarà esclusivamente a trazione anteriore, una variante che basta da sola per far risaltare la GT su ogni altra auto della casa bavarese. Non ci sono delle vere idee su come si potrà configurare quest'auto. Dovrebbe essere, come detto, una compatta, ma non è escluso che possa presentare struttura più capienti. I rumor parlando di una posizione di guida rialzata e di un pianale sensibilmente più ampio, soprattutto se paragonato alle misure che invece la piattaforma UKL1 dovrà assumere per far nascere la Mini. Non ci sono ancora indiscrezioni per quanto riguarda i motori, che comunque dovrebbero essere decisamente potenti. Esiste la possibilità di vedere un benzina a 3 cilindri con una cubatura da 1.5 litri e anche nei diesel dovrebbe esserci la possibilità di avere un propulsore con le stesse caratteristiche. Presumibilmente vedremo anche unità a quattro cilindri, che però avranno bisogno di una cubatura maggiore. [post_title] => BMW Serie 1 GT, al Salone di Parigi arriva l'edizione a trazione anteriore [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => bmw-serie-1-gt-al-salone-di-parigi-arriva-ledizione-a-trazione-anteriore [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2012-08-01 17:48:59 [post_modified_gmt] => 2012-08-01 15:48:59 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=45279 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

BMW Serie 1 GT, al Salone di Parigi arriva l’edizione a trazione anteriore

Debutto della piattaforma UKL1

Sarà un'auto davvero interessante questa BMW Serie 1 GT che arriverà a Parigi per il salone di settembre, con diverse novità rispetto all'edizione di serie e, soprattutto, il pianale della futura Mini
BMW Serie 1 GT, al Salone di Parigi arriva l’edizione a trazione anteriore

Manca ancora un vero e proprio annuncio ufficiale, ma è ormai quasi sicuro che al prossimo Salone di Parigi avremo la possibilità di vedere questa particolarissima BMW Serie 1 GT. Non lasciatevi trarre in inganno dal nome, in quanto questa vettura è davvero particolare e si discosta sensibilmente dalla Serie 1 che siamo soliti vedere. Innanzitutto la sua intera struttura è stata sviluppata sulla nuova piattaforma UKL1, che tra l’altro sarà le stessa che sarà utilizzata per la prossima Mini. Inoltre questa compatta sarà esclusivamente a trazione anteriore, una variante che basta da sola per far risaltare la GT su ogni altra auto della casa bavarese.

Non ci sono delle vere idee su come si potrà configurare quest’auto. Dovrebbe essere, come detto, una compatta, ma non è escluso che possa presentare struttura più capienti. I rumor parlando di una posizione di guida rialzata e di un pianale sensibilmente più ampio, soprattutto se paragonato alle misure che invece la piattaforma UKL1 dovrà assumere per far nascere la Mini.

Non ci sono ancora indiscrezioni per quanto riguarda i motori, che comunque dovrebbero essere decisamente potenti. Esiste la possibilità di vedere un benzina a 3 cilindri con una cubatura da 1.5 litri e anche nei diesel dovrebbe esserci la possibilità di avere un propulsore con le stesse caratteristiche. Presumibilmente vedremo anche unità a quattro cilindri, che però avranno bisogno di una cubatura maggiore.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati