WP_Post Object ( [ID] => 45618 [post_author] => 13 [post_date] => 2012-08-08 10:00:43 [post_date_gmt] => 2012-08-08 08:00:43 [post_content] => L'intenzione di BMW di proporre una nuova generazione della sportiva Serie 1 M Coupé è risaputa. Quello che sino ad oggi non avevamo mai sospettato è che questa ipotetica nuova coupé sportiva (che si chiamerà molto probabilmente BMW M2, dato che la nuova generazione di BMW Serie 1 Coupé verrà ribattezzata BMW Serie 2) potrebbe essere spinta da un motore a quattro cilindri in linea. Ovviamente, andiamo cauti con il dare certezze: queste di cui parliamo sono voci che ancora non sono state confermate o smentite dal brand di Monaco di Baviera. Secondo queste indiscrezioni, la nuova BMW M2 potrebbe essere spinta da una particolare versione del propulsore 2,0 litri TwinPower Turbo benzina, con una dose di potenza compresa tra 340 cavalli e 450 cavalli, per permettere di posizionare la vettura tra la nuova BMW M135i e la nuova generazione di BMW M3. In fondo, la strategia del reparto sportivo Motorsport, da qualche modello a questa parte, comprende la riduzione del frazionamento e lo sfruttamento della sovralimentazione, per garantire potenza e prestazioni pur riducendo consumi ed emissioni (ciò è avvenuto con le nuove BMW M5 e BMW M6, passate da dieci ad otto cilindri; ciò avverrà anche con la nuova M3, che passerà da otto a sei cilindri e da un motore aspirato ad uno sovralimentato). Qualche dubbio, però, viene analizzando meglio la morfologia che il listino BMW potrebbe assumere con l'introduzione di questa ancora non certa M2: quale senso potrebbe avere una coupé super-sportiva con motore a quattro cilindri quando esiste già una variante sportiva della nuova BMW Serie 1, battezzata BMW M135i e proposta sia in versione a tre porte che in versione a cinque porte, dotata di motore a sei cilindri, che in questo scenario sarebbe meno potente di BMW M2? Le possibilità sono numerose. Una, ad esempio: BMW M2 non avrà un motore a quattro cilindri, ma un più sostanzioso sei cilindri. Un'altra: BMW M2 arriverà tra due/tre/quattro anni e ci sarà il tempo, per il management del brand, di togliere dalla gamma BMW M135i o di sostituirne il motore, per rendere facile l'introduzione nel listino di M2. Come potete capire, le perplessità e i dubbi sono molti. Ma cosa ne pensate di una possibile erede di BMW Serie 1 M Coupé con motore a quattro cilindri? Nell'immagine la nuova BMW M135i. [post_title] => BMW M2, sarà dotata di un motore a quattro cilindri? [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => bmw-m2-sara-dotata-di-un-motore-a-quattro-cilindri [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2012-08-07 21:12:12 [post_modified_gmt] => 2012-08-07 19:12:12 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=45618 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

BMW M2, sarà dotata di un motore a quattro cilindri?

Sarà l'erede di BMW Serie 1 M Coupé

La nuova coupé sportiva di segmento C Premium del marchio bavarese, seguendo la filosofia di downsizing già attivata in ogni lato ed angolo del listino, potrebbe usare un propulsore 2,0 litri turbo-benzina, con potenza compresa tra 340 e 450 cavalli
BMW M2, sarà dotata di un motore a quattro cilindri?

L’intenzione di BMW di proporre una nuova generazione della sportiva Serie 1 M Coupé è risaputa. Quello che sino ad oggi non avevamo mai sospettato è che questa ipotetica nuova coupé sportiva (che si chiamerà molto probabilmente BMW M2, dato che la nuova generazione di BMW Serie 1 Coupé verrà ribattezzata BMW Serie 2) potrebbe essere spinta da un motore a quattro cilindri in linea. Ovviamente, andiamo cauti con il dare certezze: queste di cui parliamo sono voci che ancora non sono state confermate o smentite dal brand di Monaco di Baviera.

Secondo queste indiscrezioni, la nuova BMW M2 potrebbe essere spinta da una particolare versione del propulsore 2,0 litri TwinPower Turbo benzina, con una dose di potenza compresa tra 340 cavalli e 450 cavalli, per permettere di posizionare la vettura tra la nuova BMW M135i e la nuova generazione di BMW M3. In fondo, la strategia del reparto sportivo Motorsport, da qualche modello a questa parte, comprende la riduzione del frazionamento e lo sfruttamento della sovralimentazione, per garantire potenza e prestazioni pur riducendo consumi ed emissioni (ciò è avvenuto con le nuove BMW M5 e BMW M6, passate da dieci ad otto cilindri; ciò avverrà anche con la nuova M3, che passerà da otto a sei cilindri e da un motore aspirato ad uno sovralimentato).

Qualche dubbio, però, viene analizzando meglio la morfologia che il listino BMW potrebbe assumere con l’introduzione di questa ancora non certa M2: quale senso potrebbe avere una coupé super-sportiva con motore a quattro cilindri quando esiste già una variante sportiva della nuova BMW Serie 1, battezzata BMW M135i e proposta sia in versione a tre porte che in versione a cinque porte, dotata di motore a sei cilindri, che in questo scenario sarebbe meno potente di BMW M2? Le possibilità sono numerose. Una, ad esempio: BMW M2 non avrà un motore a quattro cilindri, ma un più sostanzioso sei cilindri. Un’altra: BMW M2 arriverà tra due/tre/quattro anni e ci sarà il tempo, per il management del brand, di togliere dalla gamma BMW M135i o di sostituirne il motore, per rendere facile l’introduzione nel listino di M2.

Come potete capire, le perplessità e i dubbi sono molti. Ma cosa ne pensate di una possibile erede di BMW Serie 1 M Coupé con motore a quattro cilindri?

Nell’immagine la nuova BMW M135i.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati