Maserati, nuove indiscrezioni sulla berlina di segmento E Premium

Si chiamerà Levante?

Secondo alcune indiscrezioni, la nuova berlina del Tridente sarà realizzata su una versione rivista ed alleggerita del pianale di Chrysler 300 e sarà proposta con trazione posteriore e integrale
Maserati, nuove indiscrezioni sulla berlina di segmento E Premium

Mentre ci interroghiamo sul probabile aspetto della nuova Maserati Quattroporte, la rinnovata ammiraglia che il Tridente dovrebbe quasi certamente svelare al Salone di Parigi 2012, i tecnici dell’azienda modenese stanno lavorando anche ad altri due progetti, che dovrebbero contribuire ad incrementare il volume di vendite del brand sino a 50.000 automobili per anno (partendo dal ben più modesto regime attuale, pari a 7.000 vetture all’anno circa): il primo SUV Premium del marchio ed una seconda berlina, più compatta di Quattroporte e destinata ad introdursi nel segmento E Premium. Di questo ultimo modello parliamo oggi: nuove indiscrezioni raccontano qualche briciola di dettaglio relativo alla vettura, che vogliamo condividere con voi.

La nuova berlina Maserati di segmento E Premium (che potrebbe chiamarsi Maserati Levante) sarà realizzata su una nuova piattaforma, sviluppata sulla base di quella di Chrysler 300 e di Lancia Thema e sfruttata, in seguito, anche per la nuova Alfa Romeo Giulia (a quanto pare). Un pianale che avrà passo in comune con quello della berlina statunitense, ma impianto sospensivo firmato Maserati e materiali più leggeri, per ridurne il peso complessivo. Questa piattaforma potrà essere abbinata alla trazione posteriore, alla trazione integrale di Ferrari FF (secondo le chiacchiere) ed anche ad una probabile meccanica ibrida fornita proprio da Ferrari (la stessa che dovrebbe essere usata da alcuni modelli del Cavallino Rampante).

La cooperazione della casa automobilistica di Maranello al progetto della nuova Maserati Levante non terminerà così: la berlina di segmento E Premium del Tridente, infatti, userà motori Ferrari, tra cui sicuramente un V8 aspirato benzina ed un V6 sovralimentato benzina. A questi verrà affiancato il 3,0 litri V6 diesel già esistente sullo scaffale di Fiat S.p.A., opportunamente rimaneggiato e potenziato per aderire meglio all’immagine di Maserati. La trasmissione sarà quella automatica sequenziale ad otto marce fornita da ZF al Gruppo Chrysler.

La nuova Maserati Levante sarà prodotta a Grugliasco insieme alla nuova Maserati Quattroporte e sarà svelata (a quanto pare) al Salone di Francoforte 2013, per poi arrivare sul mercato a cavallo tra la fine dell’anno venturo e l’inizio dell’anno successivo.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Michael 1963 ha detto:

      Finalmente qualche notizia in più sulla la baby Maserati! Purtroppo nasce in un periodo di profonda crisi economica e sociale. E questo le creerà non pochi problemi. Io la attendevo da tempo, perchè speravo di poterla acquistare in sostituzione della mia berlina. Ma questo valeva fino a 2 anni fa. Oggi credo che, grazie alla crisi internazionale, a Monti e ai politici che lo sostengono, che non creano opportunità di sviluppo economico (solo tasse, figuriamoci!!!) terrò la mia berlina ancora per parecchio, perchè francamente, di questi tempi, con tanta gente senza lavoro o a corto di soldi, mi sentirei in imbarazzo a scorazzare su di una Maserati, seppur definita “baby”!

    Articoli correlati