WP_Post Object ( [ID] => 46348 [post_author] => 13 [post_date] => 2012-08-23 18:30:54 [post_date_gmt] => 2012-08-23 16:30:54 [post_content] => Fiat tornerà a vendere automobili in Sud Corea dal prossimo gennaio: la notizia risale ad alcuni giorni fa ed è passata in sordina, anche se rappresenta un punto importante della fusione tra Fiat S.p.A. e Gruppo Chrysler (più in basso si capisce per quale motivo) e per l'espansione del costruttore torinese al di fuori dei confini del Vecchio Continente. Sono tre i modelli che il brand commercializzerà nel mercato asiatico: Fiat 500, Fiat 500C e Fiat Freemont. Secondo le prime indicazioni, Fiat sfrutterà la rete di rivenditori e di autosaloni di Chrysler in Sud Corea per tornare nel Paese orientale: una decisione comprensibile, che coincide con la politica di contenimento dei costi messa in atto dal management del Lingotto e da quello della società statunitense. Per il momento, non si conoscono le caratteristiche di quelle Fiat 500, Fiat 500C e Fiat Freemont che verranno vendute in Sud Corea; si sa soltanto che tutti i tre modelli arriveranno dal Messico, dove vengono già prodotti (il SUV per tutti i mercati di vendita, la piccola citycar solo per il mercato nordamericano). Siamo a digiuno di conoscenze sul mercato sudcoreano e quindi non possiamo capire bene se i tre modelli che Fiat ha scelto per tornare nel Paese siano quelli adatti al bacino d'utenza e ad un facile apprezzamento. Siamo quindi in attesa di capire quale sarà l'accoglienza riservata alla nostrana casa automobilistica e se i risultati di Fiat Freemont, Fiat 500 e Fiat 500C in Sud Corea saranno in grado di risollevare, in parte, la situazione negativa del brand. In bocca al lupo! [post_title] => Fiat torna in Sud Corea dal prossimo gennaio [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fiat-torna-in-sud-corea-dal-prossimo-gennaio [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2012-08-23 16:07:26 [post_modified_gmt] => 2012-08-23 14:07:26 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=46348 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Fiat torna in Sud Corea dal prossimo gennaio

Lo fa con 500, 500C e Freemont

Fiat sfrutterà la rete di rivenditori e di autosaloni di Chrysler in Sud Corea per tornare nel Paese orientale: una strategia possibile grazie al matrimonio tra le due società e necessaria per il contenimento dei costi
Fiat torna in Sud Corea dal prossimo gennaio

Fiat tornerà a vendere automobili in Sud Corea dal prossimo gennaio: la notizia risale ad alcuni giorni fa ed è passata in sordina, anche se rappresenta un punto importante della fusione tra Fiat S.p.A. e Gruppo Chrysler (più in basso si capisce per quale motivo) e per l’espansione del costruttore torinese al di fuori dei confini del Vecchio Continente. Sono tre i modelli che il brand commercializzerà nel mercato asiatico: Fiat 500, Fiat 500C e Fiat Freemont.

Secondo le prime indicazioni, Fiat sfrutterà la rete di rivenditori e di autosaloni di Chrysler in Sud Corea per tornare nel Paese orientale: una decisione comprensibile, che coincide con la politica di contenimento dei costi messa in atto dal management del Lingotto e da quello della società statunitense.

Per il momento, non si conoscono le caratteristiche di quelle Fiat 500, Fiat 500C e Fiat Freemont che verranno vendute in Sud Corea; si sa soltanto che tutti i tre modelli arriveranno dal Messico, dove vengono già prodotti (il SUV per tutti i mercati di vendita, la piccola citycar solo per il mercato nordamericano).

Siamo a digiuno di conoscenze sul mercato sudcoreano e quindi non possiamo capire bene se i tre modelli che Fiat ha scelto per tornare nel Paese siano quelli adatti al bacino d’utenza e ad un facile apprezzamento. Siamo quindi in attesa di capire quale sarà l’accoglienza riservata alla nostrana casa automobilistica e se i risultati di Fiat Freemont, Fiat 500 e Fiat 500C in Sud Corea saranno in grado di risollevare, in parte, la situazione negativa del brand.

In bocca al lupo!

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. alfio

    25 Agosto 2012 at 03:49

    Fiat e’ assente su tanti mercati, soprattutto asiatici, che sono quelli in grande ascesa, devono darsi da fare per recuperare il tempo perso.

Articoli correlati