Fiat Panda 2012 Natural Power, arriva la versione a metano

Fiat Panda 2012 Natural Power, arriva la versione a metano

Alcune informazioni prima del debutto a Parigi

Sotto il cofano dell'utilitaria torinese batterà il motore 0,9 litri TwinAir turbo-benzina a due cilindri, in una nuova versione da 80 cavalli
Fiat Panda 2012 Natural Power, arriva la versione a metano

Mentre aspettiamo il debutto della nuova Fiat Panda 2012 Natural Power, la versione alimentata a benzina e metano della terza generazione dell’utilitaria torinese, previsto durante il Salone di Parigi 2012, vi vogliamo raccontare alcune informazioni in merito alla vettura compatta ed ecologica, attesa dal mercato proprio per queste due caratteristiche.

La nuova Fiat Panda 2012 Natural Power, che affianca la versione EasyPower alimentata a benzina e GPL, sarà lievemente più alta da terra, per accogliere sotto il pianale il nuovo set di bombole, ora più generose nella capacità, sistemate in senso longitudinale in modo da non sottrarre spazio all’abitacolo (plausibilmente la versione misurerà in altezza quanto la nuova Fiat Panda 4×4). Sotto il cofano dell’utilitaria torinese batterà il motore 0,9 litri TwinAir turbo-benzina a due cilindri, in sostituzione del più anziano 1,2 litri Fire: un cuore capace di sprigionare in questo caso specifico 80 cavalli (5 in meno rispetto alla variante del motore alimentata solo a benzina già usata da Fiat Panda 2012, 11 in più rispetto al vecchio Fire) e circa 140 Nm di coppia massima. Questi valori permetteranno alla nuova Fiat Panda 2012 Natural Power di raggiungere prestazioni più esaltanti di quelle regalate sino ad oggi e, plausibilmente, di convincere qualcuno degli scettici in materia. Secondo alcune indiscrezioni, la nuova versione a metano di Fiat Panda 2012 sarà omologata Euro 6.

La nuova Fiat Panda 2012 Natural Power non sarà caratterizzata da novità estetiche (esclusione fatta per la maggiore altezza da terra di cui abbiamo già parlato e per i loghi specifici della versione) e costerà, in Italia, oltre 14.000 euro.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati