Caro benzina: presto arriveranno nuovi aumenti

Caro benzina: presto arriveranno nuovi aumenti

Le quotazioni internazionali faranno salire ancora i prezzi al litro

La benzina tornerà a salire. Questa è la previsione di Quotidiano Energia, che ha scatenato la reazione di Roberto Formigoni, il quale ha richiesto al governo di rivedere le accise per fermare i prezzi
Caro benzina: presto arriveranno nuovi aumenti

Nessun nuovo aumento del prezzo dei carburanti. Per ora. Arriveranno presto, però, soprattutto per colpa della crescita delle quotazioni internazionali, che hanno raggiunto i 15 $ per la benzina e i 6 $ per il gasolio. Il risultato è che i prezzi, oggi rimasti nelle medie, sono praticamente già condannati a risalire. Tenendo conto che in alcune zone d’Italia è stata superata la fatidica soglia dei 2 € al litro, questa tendenza rischia di rappresentare l’ennesima mazzata al portafoglio degli italiani, che praticamente ogni giorno si vedono cadere addosso nuovi aumenti in quasi ogni aspetto della vita quotidiana.

La prima reazione si registra da parte del presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, che ha richiesto a gran voce al governo di rivedere le accise imposte sulla benzina. Effettivamente la tassazione dei carburanti nel nostro Paese influisce in molti casi per oltre la metà sul prezzo finale, rendendo insopportabili gli aumenti inevitabili dovuti al mercato internazionale. Secondo Formigoni l’amministrazione nazionale dovrebbe immediatamente prendere provvedimenti, per bloccare questa gara al rialzo che ormai continua da troppo tempo. Secondo quanto dichiarato dallo stesso governatore, nel giro di venti anni (1990-2010) il costo di gestione delle auto degli italiani, tra benzina, pedaggi e assicurazioni, è aumentata del 119%. Un dato difficilmente spiegabile con la semplice inflazione.

Per il momento non si registrano ancora reazioni da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, né da altri rappresentanti del Governo nazionale. Nel frattempo Quotidiano Energia rileva che in alcune zone d’Italia la benzina è arrivata a 2,019 € al litro, mentre il diesel a 1,853 € al litro. Un record davvero poco invidiabile.

Foto: Flickr

Leggi altri articoli in Carburanti

Lascia un commento

4 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati