Infiniti FX Vettel Edition, debutto milanese

Padrino dell'evento l'ex pilota Red Bull David Coulthard

Mentre Sebastian Vettel prepara il Gran Premio d'Italia a Monza, a pochi chilometri di distanza ha debuttato ufficialmente la Infiniti FX Vettel Edition, edizione premium a tiratura limitata di un SUV di altissima classe e tecnica

La Infiniti FX Vettel Edition ha ufficialmente fatto il suo debutto durante uno speciale evento a Milano, durante il quale, vista la mancanza del campione in carica Vettel (impegnato nelle prove del Gran Premio d’Italia), ha fatto da padrino un altro grande volto legato alla Red Bull e a Infiniti, ovvero David Coulthard.

La Infiniti FX Vettel Edition aveva già debuttato in anteprima mondiale allo scorso Goodwood Festival of Speed, ma questa è stata la prima volta che abbiamo potuto toccarla con mano dal vivo. In effetti si tratta di un auto dall’aspetto e dalle dotazioni di livello premium, incluso il motore V8 da 5.0 litri, in grado di sviluppare una potenza massima di 420 CV e una coppia di punta di 520 Nm. Stiamo “semplicemente” parlando dell’Infiniti più potente mai prodotta dal marchio giapponese per il mercato europeo.

La vettura è stata realizzata utilizzando ampi segmenti in fibra di carbonio, che donano alla FX Vettel un aspetto ancora più sportivo e distintivo rispetto alla normale versione FX. Le sospensioni sono ora più basse e rigide, assicurando così una notevole maneggevolezza e stabilità della vettura. Quest’ultima modifica, tra l’altro, pare sia stata suggerita da Vettel in persona, che ovviamente ha collaborato alla realizzazione della macchina. Gli interni sono rivestiti in Alcantara con impunture viola (non fatevi ingannare dall’illuminazione delle foto. La carrozzeria è bianca, ma l’ambiente era decorato con luci viola). La base della vettura è la FX50 S Premium, già di suo una top di gamma.

Le consegne della nuova Infiniti FX Vettel Edition inizieranno a partire dal 2013. Sono previsti solamente 50 esemplari per il mercato europeo, di cui 10 già venduti. Del resto stiamo parlando di un veicolo per il quale occorre staccare un assegno da 128.200 €. Non sono noccioline.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati