Nuova BMW Serie 7, la nuova ammiraglia in una speciale anteprima video

Un cuore da sei cilindri per la bavarese più lussuosa

La BMW Serie 7 non è stata rivoluzionata, ma rimane comunque uno dei modelli più intriganti della recente produzione bavarese, grazie al suo look rifinito, alla sua eleganza e all'aggiunta dei più recenti optional tecnologici

Tra i vari modelli che BMW ha deciso di lanciare quest’anno, il model year 2013 della Serie 7 è senza dubbio uno dei più interessanti ed affascinanti. Certamente aiuta molto la sua natura di vera ammiraglia della casa bavarese, un ruolo che sembra decisamente appropriato per questa vettura. La nuova versione non è stata particolarmente rivoluzionata, ma più che altro “aggiustata” e modificata in quei pochi punti dove davvero necessitava di qualcosa di diverso o di rifinito. In questa anteprima video che vi proponiamo, si può già apprezzare il design rinnovato e arricchito dai nuovi gruppi ottici a Led. Anche la griglia frontale è stata aggiustata, rendendola più ariosa e armoniosa con il resto della vettura.

All’interno la Serie 7 si è aggiornata verso i più recenti sistemi di infotainment e aiuto alla guida, oltre ad aver aggiornato i materiali realizzativi utilizzando materie prime di maggior pregio. Difficile però non lasciarsi distrarre dai 9,2 pollici di diagonale dello schermo del computer di bordo, davvero di altissimo profilo. Anche il sistema audio è stato aggiornato, inserendo i 16 altoparlanti del Bang & Olufsen High End Surround Sound da 12.000 Watt. Naturalmente il display è personalizzabile a seconda delle esigenze del conducente, attraverso il quale può regolare e controllare alcune delle più importanti funzioni dell’auto.

Per quanto riguarda i motori, invece, BMW ha provveduto a costruire una serie di sei cilindri in grado di rispondere ad ogni esigenza. Il più performante è ovviamente l’M Performance TwinPower Turbo, ma non mancano le soluzioni ecologiche come la versione ActiveHybrid 7, che può contare su un propulsore elettrico da 55 CV.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati