Peugeot 3008 HYbrid4, le emissioni scendono sino a 91 g/km

Peugeot 3008 HYbrid4, le emissioni scendono sino a 91 g/km

Il brand ha introdotto alcuni aggiornamenti alla meccanica ibrida

I tecnici dell'azienda hanno in particolare ottimizzato il sistema di recupero di energia e la gestione delle batterie di Peugeot 3008 HYbrid4, rendendo il SUV francese ancora più rispettoso ed efficiente
Peugeot 3008 HYbrid4, le emissioni scendono sino a 91 g/km

Dal mese di settembre, Peugeot ha introdotto nella gamma del SUV 3008 un importante aggiornamento per la versione ecologica HYbrid4, grazie al quale ora le emissioni sono scese sino a 91 grammi di anidride carbonica per chilometro (un valore di tutto rispetto tenendo conto che la vettura ha un corpo piuttosto massiccio ed un peso superiore a 1.600 chilogrammi). La casa automobilistica del Gruppo PSA non ha comunicato variazioni di prezzo per il SUV ibrido della propria gamma.

Nello specifico, nel listino del Leone sono disponibili due varianti di Peugeot 3008 HYbrid4: la prima viene equipaggiata con pneumatici da 16 pollici a bassa resistenza al rotolamento, consuma 3,5 litri di carburante ogni cento chilometri percorsi ed emette (appunto) 91 grammi di anidride carbonica per chilometro percorso, mentre la seconda viene dotata di pneumatici tradizionali, consuma 3,8 litri di carburante ogni cento chilometri ed emette 99 grammi di anidride carbonica per chilometro percorso (anche questo secondo valore rappresenta un ottimo traguardo per il SUV francese).

Le novità introdotte dalla casa automobilistica del Gruppo PSA con questo aggiornamento sono tutte relative al software di gestione delle meccanica ibrida, ancora composta dal propulsore 2,0 litri HDi diesel e da un motore elettrico per una potenza complessiva pari a 200 cavalli, abbinati ad un cambio robotizzato a sei marce. I tecnici dell’azienda hanno in particolare ottimizzato il sistema di recupero di energia e la gestione delle batterie di Peugeot 3008 HYbrid4.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati