Salone di Parigi 2012: Peugeot Onyx Concept

Supercar francese, audace ed efficiente

Al Salone di Parigi 2012 Peugeot mostrerà al pubblico e agli appassionati Onyx, la supercar del XXI secolo. Il concept è stato realizzato da appassionati che si sono ispirati al mondo delle competizioni. Peugeot Onyx conduce i suoi ammiratori in un mondo di alte prestazioni, che trovano concretezza grazie al motore V8 posto sul posteriore in posizione centrale, offrendo sempre grande controllo grazie a un postazione di guida intuitiva. Linee estremamente aerodinamiche, stile scolpito, cesellato e con materiali e architettura innovativa, così la descrive Gilles Vidal, direttore Stile Peugeot.

La carrozzeria aerodinamica affascina per il contrasto dei materiali e dei colori. Sagomati a mano, parafanghi e portiere sono realizzati con una lastra di rame puro, mantenuta volutamente nuda, che nel tempo si modificherà, assumendo un tono patinato. Carbonio nero opaco è stato utilizzato per i pannelli della carrozzeria. Il frontale allungato si incontra con la calandra verticale e i gruppo ottici full LED affusolati nella forma. Onyx integra il presente rendendo omaggio alla RCZ con il padiglione a doppia bombatura e con le arcate in alluminio. Perfettamente trasparenti, per rendere visibile la struttura in carbonio e dell’abitacolo

L’ossatura della Peugeot Onyx è la parte innovativa, costituita in soli 12 pezzi in carbonio monolitico. La struttura della vettura è stata ottimizzata e quest’ultima pesa appena 100 kg, grazie all’esperienza di Peugeot Sport, accumulata e comprovata sulle piste di tutto il mondo.

Il motore V8 scarica i suoi 600 CV alle ruote posteriori tramite un cambio sequenziale a 6 marce. Questa potenza sfrutta idealmente le proporzioni compatte della Onyx : 4,65m di lunghezza, 2,20m di larghezza, 1,13m di altezza.

Grazie alla tecnologia HYbrid4 viene recuperata l’energia cinetica che viene normalmente persa in frenata. Stoccata nelle batterie agli ioni di litio, questa energia viene poi utilizzata automaticamente durante le accelerazioni, fornendo una potenza supplementare di 80 CV

L’abitacolo è un altro punto forte di questa supercar, è composto di feltro, compresso e stirato, dandogli la configurazione di uno scrigno modellato in un pezzo unico, senza cuciture né raccordi. Gli occupanti della vettura hanno intorno a sé un vero e proprio bozzolo che va a fare quello che prima veniva assicurato in passato da diversi elementi: dispositivi insonorizzanti, pavimento, consolle alta, padiglione, sedili da corsa.A bordo il comfort sportivo è stato integrato con l’inserimento di schiume, sotto il feltro, a livello delle zone a contatto con il corpo.

Per quanto riguarda la strumentazione, la consolle ospita i comandi della climatizzazione bizona, realizzati in una barra di alluminio, semplicemente lavorata al tornio, fresata e poi riassemblata. Inoltre tra i poggiatesta è installata una telecamera che filma le strade percorse, potendo proiettare le immagini direttamente su un tablet con touch screen, inserito nella plancia di fronte al passeggero.

 

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati