Hyundai a Parigi 2012: novità, motori ecologici e passione per i rally

Si parte dalla i30 tre porte per arrivare alla i20 WRC

Tantissime novità allo stand di Hyundai al Salone di Parigi. La kermesse francese ha rappresentato l'occasione perfetta per mostrare al grande pubblico la nuova produzione della casa coreana

Hyundai non si è certo tirata indietro al Mondial de l’Automobile di Parigi. La casa coreana ha riservato alcuni veri e propri “pezzi da novanta” per la rassegna parigini, affrontando come meglio non si poteva un appuntamento di questa importanza. La protagonista che già era stata annunciata sin dai giorni immediatamente precedenti all’evento era senza dubbio la i30 tre porte, che è andata a completare la gamma già composta dalla versione wagon e da quella cinque porte, ma il marchio asiatico ha comunque saputo sorprenderci.

Insieme a Carlo Sabbatini, PR Manager per Hyundai Italia, abbiamo scoperto anche la nuova ix35 Fuel Cell, uno sguardo al futuro della casa verso una mobilità sostenibile pura, al punto che a Parigi l’acqua prodotta dalla “combustione” della ix35 era servita come rinfresco a chiunque volesse sperimentare la cosa. Avreste mai immaginato di poter bere gli scarichi di un’auto? Con la ix35 è possibile. Ne verranno prodotte un migliaio e alcune sono già state ordinate dall’amministrazione della città di Copenhagen. Anche in Italia, però, ci si sta preparando alla mobilità a idrogeno, come per esempio a Bolzano. Sabbatini ci ha garantito che la Hyundai ix35 Fuel Cell è capace di pareggiare le prestazioni della sua versione diesel da 1.700 cc.

Grandissima attenzione anche alla nuova versione della Santa Fe, che potete vedere nelle nostre foto esclusive, ancora più solida e affascinante, al punto da potersi godere il privilegio di mantenere la sua denominazione originale. Infine si chiude con il grande ritorno di Hyundai nel mondo dei rally, dato che a Parigi abbiamo potuto toccare con mano la nuova Hyundai i20 WRC. Efficienza e corse nel futuro del marchio coreano.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati