Jaguar Land Rover, dieci anni all’insegna delle auto premium

Presentate a Parigi le nuove Range Rover e Jaguar F-Type

Lo stand Jaguar Land Rover di Parigi 2012 è stata la dimostrazione di come l'unione di due filosofie possa sfornare prodotti di altissimo livello. La nuova Ranger Rover e la Jaguar F-Type sono dimostrazione lampante di questo fatto

Sembra che siano insieme da una vita, ma in fondo è solo da una decina di anni che Jaguar e Land Rover si sono unite. Una fortuna per certi versi, dato che così abbiamo potuto ammirare sul medesimo stand due novità davvero eccellenti del Salone di Parigi come la nuova edizione della Range Rover e la Jaguar F-Type. Due sicure protagoniste del segmento premium del mercato internazionale.

Insieme ad Arturo Frixa, direttore generale marketing di Jaguar Land Rover, abbiamo potuto toccare con mano queste due novità, entrambe realizzate con delle rinnovate scocche in alluminio, che le ha rese più leggere e, di conseguenza, più performanti e meno inquinanti. Soprattutto la Range Rover è stata praticamente riprogettata da zero, senza però perdere quello stile che l’hanno resa inconfondibile. Anche la gamma dei motori è stata rivista, in modo da poter unire prestazioni ed efficienza in un’unica soluzione. L’impatto ambientale è stato ridotto, ma non per questo il piacere di guida ne ha sofferto. Secondo Frixa, le prestazioni del nuovo 6 cilindri della Range Rover 2013 può eguagliare quelle dell’8 cilindri del modello precedente, migliorando però consumi ed emissioni.

La Jaguar F-Type, invece, è l’espressione assoluta dell’eleganza. Anche lei, però, ha adottato nuove soluzioni, come la struttura in alluminio e la maggiore compattezza, per centrare nuovi obiettivi di efficienza senza scendere a compromessi per quanto riguarda forma e stile della vettura. Il motore in posizione anteriore da 5.000 cc, 8 cilindri e 496 CV di potenza, associato ad una trasmissione a trazione posteriore, può regalare emozioni veramente forti, il tutto ad un prezzo di partenza intorno ai 73.000 €.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati