Motor Show 2012, ultimatum degli organizzatori

Motor Show 2012, ultimatum degli organizzatori

Quella di quest'anno potrebbe diventare l'ultima edizione

Il Motor Show di Bologna non è più lo stesso già da diversi anni, ma la GL Events pare sia sempre più scoraggiata dall'atteggiamento delle case automobilistiche. Continuando così, l'unico grande Salone italiano rischia di scomparire
Motor Show 2012, ultimatum degli organizzatori

Gli appassionati di automobilismo italiani sono da anni abbastanza sconfortati dal livello del Motor Show di Bologna, che soprattutto nelle ultime edizioni ha vissuto un periodo di declino piuttosto pronunciato. Ora, però, esiste la concreta possibilità che l’edizione di quest’anno possa essere l’ultima. Range Rover, Jaguar e Kia hanno annunciato che non saranno presenti alla 37a edizione del Salone bolognese e questo ha innervosito parecchio la GL Events Italia, organizzatrice dell’evento.

«O il settore sceglie di essere presente o non sarà più possibile continuare a fare quello che abbiamo fatto negli ultimi cinque anni – ha dichiarato Giada Michetti, ad di GL EventsSi dovrà fare una scelta e la scelta sarà se e come continuare a realizzare il Motor Show. Sono già andata in Francia (dove si trova la sede principale, n.d.r.) a presentare il budget 2013 e la mia visione per i prossimi anni, ma ho voluto lanciare un grido perché tutti sappiano che per noi con tutte queste difficoltà sarà impossibile andare avanti

Ovviamente la causa principale di questo declino è da imputarsi alla crisi continua del mercato italiano, che non può in alcun modo invogliare le grandi case internazionali ad investire sull’unico grande evento italiano dedicato alle quattro ruote. I costi, tra l’altro, sono pari a quelli dei grandi saloni internazionali, per cui le amministrazioni centrali difficilmente riuscirebbero a convincersi a investire soldi senza avere un certo ritorno di pubblico.

Nonostante queste parole, che non dipingono certo un bello scenario per l’auto italiana, Fiat ha ripensato alla sua decisione di non presenziare al Motor Show. Il gruppo torinese sarà quindi presente, ma la situazione rimane comunque disarmante. Saranno presenti solamente undici case in tutto e il fondo viene proprio toccato da una casa italiana. Il gruppo Volkswagen, infatti, non ha ritenuto di poter consentire a Lamborghini di percorrere i 33 km di strada che separano Sant’Agata Bolognese da Bologna.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Giovanni Abrate ha detto:

      Riportate il Salone dell’Auto a Torino, sede molto più prestigiosa e storicamente rilevante.

    Articoli correlati