Fiat Panda 4×4, esperienza off-road al Motor Show 2012

Fiat Panda 4×4, esperienza off-road al Motor Show 2012

La piccola torinese si cimenta su un percorso fuoristrada

La Fiat Panda si conferma auto versatile e senza timori, affrontando con sicurezza il percorso off-road allestito appositamente fuori dal Motor Show 2012 di Bologna e affrontabile come passeggeri da tutti i visitatori
Fiat Panda 4×4, esperienza off-road al Motor Show 2012

Curiosa e interessante la presenza di Fiat al Motor Show di Bologna. Dopo aver cambiato idea circa la sua assenza all’edizione di quest’anno, il Lingotto ha pensato che fosse il caso di far provare l’ultima sua creazione, ovvero la Panda 4×4, su un percorso che potesse esaltarne le doti. Così nell’area esterna del salone bolognese è stato allestito un piccolo percorso fuoristrada, che dietro prenotazione ha potuto essere affrontato da chiunque (ovviamente come passeggero), insieme ad un pilota esperto.

Il risultato è stato notevole. Non sarà un vero e proprio fuoristrada, ma la Panda 4×4 ha delle qualità di livello, che devono esserle riconosciute. Ne abbiamo così parlato insieme a Roberta Zerbi, direttore marketing di Fiat Panda EMEA, che ci ha spiegato come la casa del Lingotto ha voluto sviluppare il progetto e la sua presenza qui a Bologna. È stato davvero notevole vedere la Panda cimentarsi in un percorso impegnativo quanto quello creato al 4x4Fest di Carrara poche settimane fa, che però veniva affrontato da fuoristrada ben più attrezzati. La Panda 4×4 si conferma così come un mezzo estremamente versatile, ideale se ci si ritrova a dover affrontare spesso condizioni climatiche e stradali dure.

Per avere un’idea più precisa di cosa intendiamo, vi lasciamo al video che abbiamo realizzato sul percorso. Non perdetevelo.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Motor Show di Bologna 2012

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati